facebook rss

Cannabis light, chiuso negozio
Nel frigo 4 etti di marijuana

CIVITANOVA - Il questore Antonio Pignataro ha disposto il provvedimento per l'esercizio commerciale, il Cb Dream, è la seconda volta in meno di un mese. La Finanza ha trovato circa 400 grammi di stupefacente nel corso di una indagine. Attività chiusa per 30 giorni. Titolare denunciato per spaccio
Print Friendly, PDF & Email

 

La notifica del provvedimento

 

Cannabis light, il questore chiude per la seconda volta il Cb Dream, di Civitanova. Oltre alle infiorescenze, nel frigo, secondo quanto riferisce la questura, è trovata sostanza stupefacente: 417 grammi di marijuana oltre ad hashish rinvenuto in un’altra zona del locale. La droga è stata sequestrata dal Nucleo mobile della Guardia di finanza e sottoposta a narcotest e in seguito analizzata da un tossicologo incaricato dal pm Enrico Riccioni che ha coordinato le indagini. 

La sostanza aveva principio attivo da indurre effetti stupefacenti. Nel caso dell’hashish c’era un principio attivo estremamente elevato. La sospensione della licenza commerciale è arrivata nel corso di una serrata indagine seguita alla proliferazione dei cosiddetti negozi di cannabis legale e a fronte delle numerose richieste di aiuto avanzate al questore di Macerata, Antonio Pignataro. Il negozio era già stato oggetto di sospensione della licenza per 15 giorni i 9 maggio scorso. in seguito al ritrovamento della droga, il questore ha fatto un nuovo provvedimento, questa volta per 30 giorni. Il titolare del negozio è stato denunciato. «Non esiste differenza tra droghe pesanti e droghe leggere perché la droga è droga ed avvelena e toglie la vita a tanti ragazzi». Occorre ripristinare la legalità, ha sottolineato ancora il questore «e fare chiarezza su una normativa che non ha mai ammesso la commercializzazione di tali prodotti e la cui applicazione è frutto di una lettura giuridica ingannevole». Domani la Corte di cassazione a Sezioni unite dovrà dare una risposta per chiarire se si possa o meno vendere la cosiddetta cannabis light. Il questore precisa che qualsiasi presenza di Thc contenuta in questi prodotti è, per legge, droga indipendentemente dal livello percentuale contenuto.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X