facebook rss

Riviera del Conero, ecco le ‘sentinelle’
per la difesa del mare

E' PARTITO questa mattina il progetto targato Confcommercio per far comprendere ai bagnanti l'importanza di salvaguardare la costa. Sulle spiagge è prevista la presenza di una biologa dell'Alma Mater di Bologna
martedì 25 Giugno 2019 - Ore 16:17
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

“Sii il cambiamento che vorresti vedere nel mondo”. Uno slogan del Mahatma Gandhi apre la campagna 2019 di Sentinelle del Mare il progetto nazionale di sensibilità ecologica nelle spiagge italiane promosso dall’Università Alma Mater di Bologna e al quale aderisce anche Confcommercio Marche Centrali che è riuscita a portare l’iniziativa in Riviera del Conero. Questa settimana la biologa Mariana Machado dell’Alma Mater sarà presente in vari stabilimenti della Riviera del Conero  e sarà a disposizione dei bagnanti, per far comprendere l’importanza di salvaguardare il mare che è un bene prezioso della nostra umanità. La Machado ricorderà i comportamenti da tenere quando si è in spiaggia in particolare la consapevolezza di non disperdere rifiuti in spiaggia e in mare con riferimento soprattutto alla plastica, uno dei prodotti che rimangono più a lungo e che creano più problemi sia alla qualità dell’acqua che ai pesci. Il progetto è di portata nazionale e quest’anno Confcommercio Marche Centrali è riuscita a portare un biologo, in alcuni stabilimenti della Riviera del Conero dove svolgerà la sua attività di divulgazione ed informazione: «Quello delle Sentinelle del Mare è un progetto molto importante – spiega il prof. Massimiliano Polacco direttore generale Confcommercio Marche Centrali –, perché serve a tenere alta l’attenzione sull’importanza di tutelare le nostre spiagge dai rischi di inquinamento e di contaminazione da rifiuti per i comportamenti errati delle persone. Parliamo sempre di qualità della nostra offerta e tale qualità passa anche per la conservazione di un ambiente naturale che è fondamentale per attrarre un Turismo in cerca di luoghi puliti e incontaminati. Siamo molto felici di poter essere veicolo di questi messaggi per la tutela dell’ambiente e siamo contenti di aver avuto anche il supporto dell’Associazione Riviera del COnero. Ora si entra nella fase clou del progetto e la biologa dell’Alma Mater sarà a disposizione dei bagnanti per interagire sulle questioni legate alla tutela e alla conservazione dei beni naturali legati al mare».

 

Il programma della settimana:
– dal 25 al 30 giugno la biologa dell’Università di Bologna pernotta presso il Villaggio Camping Green Garden di Sirolo
L’attività in spiaggia prevede:
– 25 giugno presso lo stabilimento balneare Rotonda Gigli di Numana
– 26 giugno presso lo stabilimento balneare Taunus di Numana
– 27 giugno presso la Spiaggia Le Due Sorelle di Sirolo grazie alla collaborazione dei Traghettatori del Conero
– 28 giugno presso lo stabilimento Da Roberto di Sirolo
– 29 giugno presso lo stabilimento La Spiaggiola di Numana
– 30 giugno presso lo stabilimento Eugenio di Numana

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X