facebook rss

Si sente male alla guida,
accosta e perde conoscenza

FALCONARA - L'uomo, un 60enne di Osimo, è stato soccorso dagli agenti della polizia locale
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

E’ stato ritrovato dalla polizia locale privo di conoscenza, all’interno del suo autocarro, un 60enne di Osimo che aveva parcheggiato lungo via Marconi, in parte sul marciapiede. Il soccorso degli agenti falconaresi è avvenuto ierin nel quartiere di Case Unrra. Al momento dell’intervento le condizioni dell’uomo hanno fatto pensare al peggio: il 60enne non rispondeva alle domande degli agenti e non riusciva a tenere gli occhi aperti. Gli uomini di pattuglia hanno subito chiamato il 118 che è intervenuto anche con un’automedica. Si è trattato alla fine di un malore senza gravi conseguenze. La polizia locale ha avvisato telefonicamente alcuni familiari che sono arrivati da Osimo per accompagnare a casa l’uomo. Sempre giovedì intorno alle 9 una pattuglia del comando falconarese ha individuato una Lancia Y di proprietà di una donna residente a Falconara: stando ai primi riscontri, il veicolo sarebbe privo di assicurazione. Se gli approfondimenti dovessero confermare l’assenza di copertura assicurativa dell’auto, la proprietaria rischia il sequestro del veicolo ed una sanzione di 868 euro. E’ frutto del costante monitoraggio del territorio anche l’intervento avvenuto sabato 25 gennaio, attorno alle 16, quando un quarantenne di Falconara è stato sorpreso mentre viaggiava in via Matteotti a bordo di un veicolo senza assicurazione. E’ scattato il sequestro dell’auto e una sanzione di 868 euro. Il giorno precedente è stata infine confiscata una Opel Corsa: il mezzo è stato portato via con il carro attrezzi da un’area di sosta di via del Consorzio. La confisca è scattata perché il proprietario dell’utilitaria, un cinquantenne di Falconara, era sorpreso alla guida con l’assicurazione scaduta e non aveva provveduto entro 60 giorni al pagamento della sanzione amministrativa di 868 euro e alla nuova copertura assicurativa per almeno sei mesi.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page