facebook rss

Covid 19, prima vittima a Camerano
La sindaca: «Preghiamo per nonna Luisa»

L'ANZIANA di 88 anni è deceduta ieri all'Inrca di Ancona. «Quando tutto sarà passato, ricorderemo le sofferenze di queste settimane senza dimenticare nessuno» commenta Annalisa Del Bello
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Camerano, Annalisa Del Bello

 

 

«Anche a Camerano è arrivato il triste momento di salutare una persona deceduta per colpa del Covid19. Nonna Luisa Falcioni ci ha lasciato ieri all’ospedale Inrca. Una preghiera per lei e un abbraccio alla famiglia. Quando tutto sarà passato ricorderemo le sofferenze di queste settimane senza dimenticare nessuno». A parlare è il sindaco Annalisa Del Bello che annuncia il decesso della 88enne avvenuto ieri mattina all’ospedale della Montagnola. I familiari accompagneranno il feretro oggi al cimitero senza cerimonia funebre, come previsto dalle disposizioni governative anti Coronavirus. La sindaca torna a ricordare ai concittadini di restare a casa.«I nostri vigili e carabinieri controllano il nostro territorio per tutto il giorno. Vi ringrazio perché notiamo il rispetto delle regole. Ma non dobbiamo abbassare la guardia». Ieri, secondo i dati della Prefettura, 12 persone a Camerano erano in quarantena «ma la.situazione è in continua evoluzione. Alcuni terminano la quarantena altri si aggiungono quindi ora più che mai restiamo a casa. – ha ricarcato Annalisa Del Bello – Le aziende non legate a produzioni essenziali per l’emergenza chiuderanno. I servizi comunali continueranno a seguire anziani soli e assistenza per casi gravi. Il numero da chiamare è 3479734976». In paese molti negozi hanno attivato la consegna a domicilio della spesa e «i nostri ragazzi – ha proseguito il sindaco – sono aiutati dagli insegnanti quotidianamente con lezioni on line e compiti. Nel pomeriggio gli educatori di Incontro al.Centro (il nostro progetto per ragazzi da 11 a 18 anni) aiutano i ragazzi con i compiti e fanno loro compagnia grazie ai social. Insieme ce la faremo».

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page