facebook rss

Coronavirus, ricoverata in ospedale
operatrice della casa di riposo

SASSOFERRATO - Il sindaco Maurizio Greci spiega che a scopo precauzionale, anche se nella struttura sia gli ospiti che tutto il personale non presentano i sintomi del Covid19, si è subito attivata l'Asur-Area Vasta 2 per le quarantene
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Maurizio Greci

 

 

Coronavirus, venerdì scorso una operatrice della Residenza protetta per anziani di Sassoferrato è stata ricoverata in ospedale. «La stessa era già assente per malattia dal lunedì precedente compreso. – spiega il sindaco Maurizio Greci in una nota stampa – A scopo precauzionale, anche se nella struttura sia gli anziani ospiti che tutto il personale non presentano sintomi ascrivibili al Covid19, si è subito attivato il responsabile sanitario AssCoop, gestore del servizio, il dottor Radicioni ed il Servizio Sanitario dell’Area Vasta 2, decidendo di far rimanere in servizio il personale presente, per verificare, per tutti coloro che fossero venuti in contatto ravvicinato con l’operatrice malata, il necessario periodo di quarantena precauzionale».

Il primo cittadino di Sassoferrato ricorda inoltre che nella giornata di ieri, sabato 21 marzo, il Dipartimento Prevenzione dell’Area Vasta 2 «ha inviato elenco delle persone interessate, 9 sulle 13 considerate, ed i giorni di quarantena da effettuare dalla data dell’ultimo contatto, con variazioni da tre a sei giorni rimanenti. – specifica Greci – Il servizio vede ora una normale organizzazione con turnazione del personale, adeguata alle sopraggiunte esigenze. Si rimarca che non sono presenti anziani ospiti e personale con sintomi ascrivibili al Covid19 e sin dal 4 marzo scorso si è provveduto a vietare l’ingresso in struttura ai familiari ed estranei e tutto il personale dispone dei necessari dispositivi di sicurezza ed ha avuto inerente formazione/informazione».

Per quello che riguarda invece il bollettino dei contagi, oggi non è emerso nessun nuovo caso di positività al covid-19 sul territorio comunale.«In totale il numero complessivo dei concittadini risultati positivi rimane pari a 10, inclusi i due casi di decesso. – chiarisce Greci – In attesa dell’emanazione ufficiale del nuovo Decreto annunciato ieri sera dal Presidente Conte, sulle nuove misure di contrasto all’epidemia, si rinnova instancabilmente, l’invito alla popolazione alla scrupolosa osservanza alle prescrizioni già fornite a livello ufficiale dalle Istituzioni e ampiamente diffuse da questa Amministrazione nei giorni scorsi, richiamando la cittadinanza, soprattutto nell’odierno frangente, al più rigoroso rispetto del senso civico di comunità». Proseguono anche i controlli sul rispetto delle misure di sicurezza e l’effettiva osservanza delle prescrizioni.«il cui mancato rispetto comporterà l’irrogazione di sanzioni anche di natura penale» rammenta il sindaco.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X