facebook rss

La tenda pre triage non è pronta:
pazienti Covid in attesa
sul piazzale esterno dell’ospedale

OSIMO - 'Sovraffollamento' di casi sospetti oggi pomeriggio al Ss.Bevenuto e Rocco. I due letti nell'ambulatorio riconvertito nel percorso protetto era occupati e altri 4 pazienti da sottoporre al tampone sono stati costretti a restare all'aperto, lontano dagli spazi del pronto soccorso
Print Friendly, PDF & Email

La tenda montata sul piazzakle dell’ospedale di Osimo

 

 

La tenda del pre-triage esterno è stata montata ieri sul piazzale dell’ospedale Inrca-Osimo ma non è ancora operativa perché deve essere completata con gli arredi e le strumentazioni. E così oggi alle 14, ben 4 pazienti da sottoporre al tampone per accertare l’infezione da Coronavirus sono stati fatti accomodare fuori dal pronto soccorso del presidio ospedaliero di via Leopardi, ambiente che non può esere contaminato. Sono dovuti restare proprio all’esterno dell’ospedale perché anche l’ambulatorio della guardia medica, riconvertito come triage per pazienti Covid,era occupato da altri 2 accessi da sottoporre a test e doveva essere sanificato dagli operatori delle pulizie prima di poter essere riutilizzato per nuove visite. Anche questo racconta la crescita dei contagi da Coronavirus ad Osimo e nella Valmusone. Un incremento certificato dai dati diramati stasera del Gores. «Dai 22 di ieri ai 28 casi di positività di oggi. In una sola giornata +6 contagiati. Restiamo a casa, per favore» è l’ennesimo appello lanciato dal sindaco Simone Pugnaloni a tutti gli osimani. Tra gli ultimi pazienti ricoverati non ci sono solo anziani ultra 70enni. Proprio ieri i medici dell’ospedale Ss.Benvenuto e Rocco, in prima linea da giorni, hanno dovuto fronteggiare un’emergenza: l’arrivo di un giovane paziente, risultato poi positivo al tampone, intubato e ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Torrette.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X