facebook rss

Controlli della Polizia locale,
il comandante Lupidi:
«Molti cittadini responsabili»

JESI - Nei due mesi di lockdown la Pm ha effettuato 837 controlli su persone e 76 su esercizi commerciali, elevando 74 sanzioni amministrative per irregolarità varie e 2 denunce all’autorità giudiziaria
Print Friendly, PDF & Email

Il comandante della Pm di Jesi, Cristian Lupidi

 

 

In quasi due mesi dai primi provvedimenti presi a livello nazionale per fronteggiare l’emergenza Covid-19 la Polizia Locale di Jesi ha effettuato 837 controlli su persone e 76 su esercizi commerciali. Ne sono scaturite 74 sanzioni amministrative per irregolarità varie e due deferimenti all’autorità giudiziaria. Sono inoltre in fase di accertamento altre posizioni per eventuali ulteriori segnalazioni alla magistratura.«L’attività – spiega il comandante Cristian Lupidi  in una nota stampa – conferma come da quasi la totalità dei cittadini vi sia stato il pieno rispetto delle misure per evitare la diffusione del contagio. L’elevato numero di controlli sulle varie autodichiarazioni dimostra come le pattuglie degli agenti siano state sempre attive su questo fronte, pur continuando le normali attività di Polizia Locale. Non solo, nelle ultime tre settimane gli stessi agenti si sono fatti anche carico di consegnare personalmente agli aventi titolo i buoni spesa alimentari concessi dal Comune di Jesi per le famiglie in difficoltà. Un supplemento di lavoro svolto con dedizione e senso del dovere, rispetto al quale va a tutti i colleghi il mio personale apprezzamento». Ovviamente l’attività di prevenzione continua con pattuglie che quotidianamente, sia la mattina che il pomeriggio, effettuano sopralluoghi per il rispetto delle disposizioni fissate a livello di Stato centrale, di Regione e di ordinanze comunali. In particolare il distanziamento sociale, gli assembramenti, l’accesso ai parchi pubblici, oltre al controllo sulle attività produttive.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X