facebook rss

«Troppi episodi di pirateria stradale»:
il Comitato ‘Grotte Nuove’
diffida il Comune di Loreto

I RESIDENTI lamentano il fatto che moto e auto percorrono spesso la rotonda che interseca via Borsellino e via Falcone in contromano e a velocità sostenuta, nonostante la presenza di una spycam che non sembra connessa con la centrale della Pm. E' imminente la scadenza della convenzione della lottizzazione di zona a favore di una società di Osimo e l'amministrazione comunale viene invitata a vigilare sull'esatto adempimento degli obblighi a carico del concessionario
Print Friendly, PDF & Email

La lottizzazione di Grotte

 

ll comitato dei residenti “Grotte nuove di Loreto” ha inviato una diffida al Comune di Loreto perché vigili su una lottizzazione  tra via Falcone e via Borsellino e risolva le problematiche che affliggono quest’area della frazione.

La telecamera di videosorveglianza di Grotte

A Grotte è infatti  imminente la scadenza della convenzione di lottizzazione a favore di una società di Osimo e dei suoi aventi causa sulle aree edificabili  ma persistono diverse questioni irrisolte. Ad esempio una attiene eìalla viabilità compresa tra via Falcone e via Borsellino «funestata da sistematici e ricorrenti episodi pirateria stradale ad opera di motoveicoli e autoveicoli che percorrono sovente la rotonda che interseca le strade contromano e a velocità sostenuta, nonostante la presenza di telecamera di videosorveglianza – come da allegato reperto fotografico – che presumibilmente, non risulterebbe connessa con la locale stazione di polizia municipale» si legge nel documento inviato dal comitato.

Sulla stessa area risultano inoltre «incompiute una parte considerevole delle opere di urbanizzazione a carico del concessionario, – sottolinea il Comitato – come pattuito nella convenzione di lottizzazione con oneri a scomputo, in particolare il ripristino delle buche e la realizzazione del manto stradale nel tratto di strada compreso tra via Falcone e via Borsellino, nonché l’arredo della rotonda che interseca le medesime strade, nonché la realizzazione di area verde attrezzata nell’area compresa tra le unità abitative e la canalizzazione agricola; a causa di frequenti episodi di vandalismo, parte della segnaletica verticale è stata divelta; la segnaletica orizzontale è del tutto inesistente e l’area oggetto di lottizzazione versa in uno stato di precarietà e degrado sia per assenza di interventi quotidiani dei mezzi meccanici di spazzamento, sia per la sistematica sottrazione del concessionario dell’area dalle opere di pulizia e sfalcio delle aree di competenza, come da allegato reperto fotografico».

Il Comitato ‘Grotte Nuove’ ricorda al sindaco che compete all’amministrazione comunale vigilare sull’esatto adempimento degli obblighi a carico del concessionario, in materia di opere di urbanizzazione per le quali è stato concesso lo scomputo e la parziale esenzione dal versamento degli oneri di urbanizzazione. «La frequenza insopportabile di episodi di pirateria stradale, che mette a repentaglio la sicurezza dei residenti e dei pedoni in transito in quel tratto di strada – ricorda la diffida – è stata segnalata in più occasioni all’amministrazione comunale senza che la medesima abbia ritenuto necessario approntare neppure servizi minimi di presidio del territorio da parte della polizia municipale». Viene pertanto sollecitata la necessità di connettere telematicamente la telecamera di video sorveglianza con stazione della polizia municipale.

La rotatoria tra via Borsellino e via Falcone

Nella diffida i residenti, inoltre, invitano l’amministrazione comunale «a disporre la realizzazione di dossi artificiali, sia dal lato via Falcone, sia dal lato via Borsellino, in corrispondenza della rotonda che interseca le strade, al fine di impedire il transito di veicoli a velocità sostenuta, a tutela della sicurezza dei residenti e dei pedoni in transito; di aiuole spartitraffico rialzate e delimitate da cordoli in entrambe le strade, per prevenire le manovre contromano e garantire la sicurezza dei residenti e dei pedoni in transito. A disporre il ripristino della segnaletica verticale e orizzontale e ad assicurare lo spazzamento meccanico/manuale quotidiano di via Falcone e via Borsellino, come avviene in ogni altro quartiere della città, che peraltro non soffre del degrado derivante dall’abbandono di ingenti quantità di rifiuti ad opera della moltitudine dei frequentatori del locale fast-food».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X