facebook rss

Provincia di Ancona
al voto per il rinnovo
del presidente e dei consiglieri

ELEZIONI - L'appuntamento elettorale è fissato per il prossimo 18 dicembre e gli aventi diritto al voto sono 666, tra sindaci e consiglieri comunali
Print Friendly, PDF & Email

 

Si rimette in moto la macchina elettorale per scegliere il nuovo presidente e i 12 consiglieri della Provincia di Ancona. La riforma dettata dalla legge 56/14 ha trasformato le Province in enti di secondo livello. I presidenti ed consiglieri vengono eletti non più attraverso il suffragio universale ma con il voto dei sindaci e consiglieri comunali insediati nei singoli Comuni della giurisdizione provinciale. L’appuntamento elettorale è fissato per  il prossimo 18 dicembre e il numero complessivo degli aventi diritto al voto  è di 666 elettori.  L’iter prevede un numero minimo di sottoscrizioni necessarie per la presentazione delle candidature: alla carica di presidente della Provincia di Ancona è di 100, per la presentazione delle liste dei candidati alla carica di consigliere provinciale è di 34 (info: al link). In Italia sono 31 le Province che andranno al voto per l’elezione del presidente di Provincia e 75 per l’elezione dei consigli provinciali; 896 i consiglieri provinciali che dovranno essere eletti.

«Il sito ufficiale della Provincia di Ancona pubblica l’avviso delle prossime elezioni provinciali 2021 e noi di’ Scelta Popolare’ siamo sempre particolarmente attenti alle vicende elettorali, perché le elezioni sono l’essenza stessa della democrazia. Senza elezioni non c’è democrazia. Ma queste prossime elezioni, che elezioni sono?» si domanda la lista civica di Ostra Vetere. «Una Provincia come quella di Ancona, che ha 49 Comuni e 482.886 abitanti rinnoverà i suoi organi elettivi chiamando al voto solo solo 666 votanti. – rimarca la lista civica di Ostra Vetere – Non possiamo concordare su questa tornata elettorale, frutto degli stravolgimenti istituzionali e costituzionali voluti dal partito del “continuo cambiamento” senza capo né coda. La democrazia è tale quando si fonda su un principio cardine: ogni ente pubblico deve essere amministrato da rappresentanti pubblici eletti democraticamente da tutti i cittadini a suffragio universale. Qui invece i cittadini non contano più niente. Nelle ultime elezioni provinciali vere, tenutesi il 27 maggio 2007, gli elettori erano stati 390.575. Quasi 400mila. E adesso decideranno per tutti solo 666. E questa sarebbe democrazia?»

‘Scelta Popolare’ fa poi quattro conti. «A Ostra Vetere siamo ormai ridotti solo a 3.101 abitanti (più 112 stranieri) dopo il crollo demografico degli ultimi vent’anni. Di questi, gli elettori delle ultime elezioni comunali del 10 giugno 2018 sono stati 2.985. E stavolta per la Provincia di Ancona, anziché votare quasi 3.000 ostraveterani, a scegliere chi amministrerà la Provincia saranno solo in 13, sindaco e consiglieri comunali. In tutto, 13 valgono 3.000. Solleviamo il problema e vorremmo anche sapere il giudizio dei 13 che andranno a votare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X