facebook rss

Fabriano, si è insediato il sindaco Ghergo:
è già al lavoro per comporre la giunta

STAMATTINA con la consegna di un omaggio floreale e le firme sul verbale si è conclusa la cerimonia di passaggio delle cosnsegne tra l'ex primo cittadino del M5S Gabriele Santarelli e la neoeletta della Coalizione Democratica
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Gabriele Santarelli e Daniela Ghergo

 

Si è svolto questa mattina, mercoledì 15 giugno, in Comune a Fabriano, il formale passaggio di consegne tra il primo cittadino uscente Gabriele Santarelli (M5S) e Daniela Ghergo (Coalizione Democratica) , eletta al primo turno nelle consultazioni elettorali di domenica 12 giugno.

La firma del passggio uffciiale della consegne

Il sindaco uscente, a nome di tutta la struttura comunale, ha augurato buon lavoro alla neo eletta consegnandole un omaggio floreale. Il sindaco Ghergo, proclamata ufficialmente ieri sera dalla presidente delle Commissione elettorale centrale, questa mattina ha già visitato tutti gli uffici comunali per conoscere i dipendenti ed ha dichiarato di essere pronta a mettersi subito al lavoro. Da oggi, quindi, sono decaduti degli incarichi  il sindaco e la giunta precedenti.

Prima di presentarsi al nuovo Consiglio comunale per il giuramento, l’illustrazione delle linee programmatiche di mandato e la convalida degli eletti, la nuova prima cittadina dovrà nominare la sua giunta che – trapela – potrebbe anche essere composta da assessori tecnici esterni.  Daniela Ghergo, insomma, dovrà provare a mettere a punto una squadra efficiente e competente, rispettosa delle quote rosa, e, a garanzia degli equilibri e dell’architettura interna, che sia in grado di accontentare  tutte le anime della Coalizione Democratica.

La seduta consiliare dovrà per legge essere convocata entro 10 giorni a partire da oggi, con fissazione della data di convocazione entro i successivi 10. Stando ai risultati elettorali definitivi e salvo chiamate nell’esecutivo in via di composizione, nell’aula consiliare entreranno per la maggioranza 15 consiglieri, per il Pd Giovanni Balducci 326 preferenze), Andrea Giombi (234), Graziella Monacelli (182), Maria Nair Crocetti (137), Paolo Paladini (132) e Barbara Pallucca (119); i consiglieri di ‘Progetto Fabriano’ Dilia Spuri (258), Massimo Spreca (225), Maura Nataloni (200) e Riccardo Ragni (179); i consiglieri di ‘Fabriano Civica’ Giacomo Guida (91), Fausto Trombetti (91) e Marco Spuri (81) e i i consiglieri di ‘Rinasci Fabriano’ Giancarlo Sagramola (174) e Andrea Anibaldi (117).

Nei 9 seggi di opposizione siederanno invece l’ex sindaco Roberto Sorci e l’ex presidente del Consiglio Giuseppe Luciano Pariano (144 voti) per ‘Lista 30.001’, Leonardo Zannelli (164), Renzo Stroppa (120) e Valentina Minelli (81) per la lista ‘Fabriano C’è’, per la lista ‘Amiamo Fabriano’ il consigliere regionale Chiara Biondi che per le 379 preferenze conquistate è anche il consigliere anziano che presiederà la seduta fino all’elezione del nuovo presidente del Consiglio;  per la lista ‘Missione Rinascita’ Danilo Silvi (125). Tutte liste che facevano parte della coalizione Sorci. Gli ultimi due seggi sono stati assegnati al candidato a sindaco Vinicio Arteconi (Fabriano Progressista) e a Lorenzo Armezzani (141) della stessa coalizione progressista.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X