facebook rss

Strada Genga-Frasassi,
chiesti 2 milioni e 959mila euro
dal fondo sisma

GENGA - Strada a rischio dissesto idrogeologico. In arrivo quasi tre milioni per il terremoto 2016 su richiesta del comune di Genga, per i lavori che dovrà eseguire l'Anas
lunedì 22 Gennaio 2018 - Ore 19:25
Print Friendly, PDF & Email

 

Il sindaco Giuseppe Medardoni lo aveva annunciato: continuano i lavori di messa in sicurezza della strada della Gola di Frasassi, a seguito di controlli, pulizia, istallazione di nuove reti e dislocazione delle vecchie. Il Comune ha ricevuto dal Ministero dell’Ambiente 700 mila euro per i lavori di messa in sicurezza della strada comunale Genga-Frasassi che va fino all’accesso del Santuario Madonna di Frasassi, chiusa negli scorsi giorni per rischio caduta di massi  fermati dalla rete di contenimento. Ma c’è di più: l’Anas è incaricata di eseguire lavori di stabilizzazione dei versanti per un ripristino a più ampio raggio della sicurezza totale della Gola, che potrebbe comportare una “galleria para-massi”. A seguito dei controlli dei tecnici regionali sono sono stati chiesti quasi tre milioni di euro dal fondo post-terremoto per il rischio idrogeologico e l’adeguamento della strada , con un giusto riprostino della viabilità, davanti al Santuario della Madonna di Frasassi. La strada collega l’entroterra montano di Genga e Frassassi con la Vallesina: ecco che i lavori rientrerebbero nel secondo stralcio del programma degli interventi dell’Anas, finanziato con i fondi del sisma per 2 milioni e 959 mila euro.

Caduta massi, chiude la strada di Frasassi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X