facebook rss

Botte col mattarello alla moglie:
38enne patteggia e torna libero

ANCONA - L'uomo, di origine bengalese, ha patteggiato una anno e dieci mesi di reclusione, pena sospesa. Il giudice ha anche stabilito la scarcerazione dell'imputato, a Montacuto dal giorno dell'arresto avvenuto per mano dei carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

Il tribunale

 

Aveva colpito la moglie ripetutamente con un mattarello all’apice di un litigio furioso: bengalese patteggia un anno e  dieci mesi di reclusione. L’uomo, 38 anni e residente a Falconara, era stato arrestato il 13 marzo dai carabinieri della Tenenza e condotto a Montacuto. Il gup Paola Moscaroli, nell’udienza di questa mattina, oltre alla pena ha stabilito anche la scarcerazione dello straniero, difeso dall’avvocato Elisa Gatto. Probabile torni in quella stessa casa dove si è consumata la violenza. Si era scatenata al culmine di un litigio intrapreso con la moglie per motivi economici. Lui si era accanito contro la consorte imbracciando un mattarello di legno e colpendola in testa molteplici volte. Tutta la scena si era svolta sogli occhi dei figli ancora minorenni della coppia. In un momento di tregua, la donna era riuscita a divincolarsi dal marito e a lanciare l’allarme al 112. I carabinieri erano arrivati nell’abitazione degli stranieri in pochi secondi e avevano rintracciato l’uomo mentre cercava la fuga dirigendosi verso Collemarino. Per la vittima, che aveva parlato di sette anni pregressi di angherie, era stato necessario il trasporto al pronto soccorso di Torrette a causa di una ferita rimediata al capo.

Colpisce la moglie con un mattarello davanti ai figli piccoli: 38enne finisce in carcere

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X