facebook rss

Cantieri nelle piazze di Jesi,
l’assessore Renzi:
“Bloccati per la pioggia”

LAVORI - Da lunedì dovrebbe arrivare anche un nuovo archeologo per l'intervento di piazza Pergolesi, incaricato della sorveglianza costante durante le operazioni di scavo
martedì 10 aprile 2018 - Ore 15:10
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Roberto Renzi

È giusto fare chiarezza sui motivi per cui i due principali cantieri del centro, quello di Piazza Colocci e quello di Piazza Pergolesi, siano in questi giorni fermi e senza operai che vi lavorano”. Così l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Jesi, Roberto Renzi, che spiega: “Per quanto riguarda Piazza Colocci la ditta è pronta ad intervenire, ma è necessario che il cantiere, con i reperti presenti, sia perfettamente asciutto per procedere ad una corretta pulitura e copertura così come condivisa con la Soprintendenza e poi alla successiva ripavimentazione. Si confida che nei prossimi giorni possano alzarsi le temperature e soprattutto smetta di piovere per riprendere il lavoro interrotto. Relativamente a Piazza Pergolesi – continua l’assessore – la Soprintendenza, preso atto di alcune ossa ritrovate nei primi saggi di scavo, ha ritenuto indispensabile la sorveglianza costante da parte di un archeologo durante tutte le operazioni di scavo e di movimentazione terra. L’archeologo che era stato a suo tempo individuato per una presenza saltuaria così come era stato condiviso allora con la Soprintendenza, a causa di impegni personali, non ha potuto dare la disponibilità della presenza costante, pertanto si è reso necessario procedere all’individuazione di un nuovo soggetto. La procedura per individuare il nuovo archeologo si completerà giovedì, dunque venerdì potrà essere affidato l’incarico e, a questo punto da lunedì prossimo, si potranno riprendere i lavori interrotti prima delle festività pasquali”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X