facebook rss

Bimbo morto per otite curata
con l’omeopatia: genitori condannati

ANCONA - Tre mesi di reclusione, pena sospesa, per il papà e la mamma di Francesco Bonifazi, deceduto al Salesi nel maggio 2017 dopo l'infezione all'orecchio degenerata in encefalite. Rinviato a giudizio il medico che aveva consigliato una terapia alternativa
giovedì 6 Giugno 2019 - Ore 15:31
Print Friendly, PDF & Email

Il piccolo Francesco

 

Tre mesi di reclusione, pena sospesa. Questa la condanna inflitta in abbreviato dal gup Paola Moscaroli ai genitori del piccolo Francesco Bonifazi, il bimbo di Cagli morto a 7 anni dopo un’otite degenerata in encefalite. Rinviato a giudizio, invece, Massimiliano Mecozzi, il medico pesarese che – secondo le accuse – aveva consigliato la famiglia a utilizzare rimedi omeopatici per cercare di contrastare l’infiammazione dell’orecchio. Il procedimento si è tenuto ad Ancona perchè il decesso era avvenuto al Salesi, il 27 maggio 2017. All’ospedaletto, Francesco ci era arrivato in condizioni disperate dopo aver seguito una terapia omeopatica. Sia i genitori (Mariastella Olivieri e Marco Bonifazi) che a Mecozzi il pm Daniele Paci contesta il concorso in omicidio colposo per la morte del piccolo. La procura aveva chiesto la stessa condanna emessa dal giudice. Nessuno sconto, nessun aumento di pena. All’udienza, il medico era assente. Non si è mai visto in tribunale durante le fasi dell’udienza preliminare. Per lui, il processo inizierà il 24 settembre davanti al giudice monocratico. In aula c’erano invece i genitori, supportati dal nonno materno del bimbo. Si riservano di costituirsi parte civile nell’ambito del processo che affronterà Mecozzi. I genitori, sostenuti dall’avvocato Federico Gori, hanno sempre sostenuto di essersi fidati ciecamente delle parole e dell’esperienza in campo medico di Mecozzi. Fiducia totale che, invece, per la procura si è trasformata in negligenza, tanto da portare il bimbo alla morte. Le indagini sono state svolte dal Nucleo investigativo del Reparto operativo dei carabinieri di Pesaro, diretto dal capitano Aldo Meluccio, con l’iniziale coordinamento del pm Irene Lilliu della procura di Pesaro Urbino.

(fe.ser)

Morto a 7 anni per un’otite curata con l’omeopatia, chiesta la condanna per i genitori

Bimbo morto per un’otite curata con l’omeopatia, i genitori a processo col rito abbreviato

L’ultimo atto di amore del bimbo morto per otite: donati fegato e reni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X