facebook rss

Infortunio al cantiere della Quadrilatero,
sindacati indignati: «Troppi incidenti»

FABRIANO - Il fatto è accaduto martedì scorso presso l’azienda Astaldi Spa che esegue l’opera infrastrutturale Quadrilatero delle Marche e la vittima è un 60enne. Lo fanno sapere le segreterie provinciali di Feneal Uil e Fillea Cgil
venerdì 20 Settembre 2019 - Ore 15:58
Print Friendly, PDF & Email

La maestranze al cantiere della Quadrilatero

 

Un ulteriore infortunio si è verificato martedì scorso, 17 settembre, presso l’azienda Astaldi Spa che esegue l’opera infrastrutturale Quadrilatero delle Marche. A darne notizia le segreterie provinciali di Feneal Uil e Fillea Cgil. Si tratta di un operaio lucano di 60 anni, rimasto ferito al volto da una rete elettrosaldata mentre stava lavorando all’interno del cantiere Astaldi, progetto Quadrilatero, maxi lotto n. 2, nel tratto Fabriano-Serra San Quirico. Avrebbe problemi alla vista da approfondire, secondo il referto dei medici del Pronto soccorso dell’ospedale di Fabriano. «Come sindacato, non si hanno ancora riscontri sulla gravità dell’accaduto ma, dalle prime notizie, sembra si sia evitato qualcosa di grave entità. – scrivono le due sigle sindacali in un comunicato congiunto – La Feneal Uil e la Fillea Cgil provinciali sono indignate nel riscontrare l’ennesimo infortunio: è il quinto dalla riapertura delle lavorazioni, datata aprile 2019. Dunque, un ennesimo incidente nel settore edile, un vero e proprio bollettino di guerra».

Per questo, Feneal Uil e Fillea Cgil invitano tutti a tenere alta l’attenzione sulla sicurezza nell’ambito delle attività lavorative.«Il sindacato – prosegue la nota – è sempre più convinto che le lavorazioni debbano proseguire con le giuste attenzioni e tempistiche di esecuzione. Si sottolinea, con gravissimo disappunto, che l’indice degli infortuni sta subendo un’impennata senza eguali all’interno del cantiere Quadrilatero. Le preoccupazioni del sindacato sono per questa escalation di infortuni che, per quanto non siano stati particolarmente gravi, mettono comunque in allarme anche i lavoratori. Feneal Uil e Fillea Cgil sono sicure che la Astaldi Spa metterà in campo tutte le sue conoscenze e le sue capacità per evitare questo stillicidio fra i lavoratori. Da parte sindacale, si continuerà a vigilare e a denunciare qualsiasi carenza nella sicurezza».

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X