facebook rss

Abbandono di rifiuti:
stretta sui ‘furbetti’
grazie alle fototrappole

MONTEMARCIANO - Nel 2020 la Polizia locale ha eseguito 130 accertamenti ed elevato 22 sanzioni, 6 delle quali ammontanti a 600 euro
Print Friendly, PDF & Email

Rifiuti abbandonati

 

Nell’anno appena concluso, il 2020, il Comune di Montemarciano ha intensificato le attività di controllo e accertamento della Polizia locale sull’abbandono selvaggio dei rifiuti sul territorio comunale scoprendo diversi ‘furbetti’ che si liberavano di sacchi e di materiale vario in aree vietate, piuttosto che  smaltirli secondo le disposizioni di legge. «Un’attività lenta e complicata che non sempre è riuscita a individuare i responsabili, ma che in diversi casi ha permesso di punire i colpevoli. – sottolinea in una nota l’ente locale – Nell’anno appena trascorso, caratterizzato dall’emergenza sanitaria e da un lungo periodo di lockdown, la Polizia locale ha eseguito ben 130 accertamenti e utilizzato fototrappole in vari punti del territorio per circa 50 giorni (non consecutivi) che hanno permesso di comminare 22 sanzioni, di cui 6 da 600 euro nei confronti sia di privati sia di imprese».

Nonostante i controlli e nonostante un servizio efficiente di raccolta differenziata, che nel Comune di Montemarciano ha raggiunto l’81.12% (nel 2019),«sono ancora tanti, troppi, coloro che abbandonano sacchi, bottiglie, pneumatici e altro lungo le strade. – mette in evidenza il Comune – Tale attività, oltre che illegale e incivile, impedisce agli addetti ai lavori di intervenire tempestivamente nella pulizia dell’area e nel corretto smaltimento, comportandocosì ingenti costi di servizio e ambientali. Invitiamo pertanto tutti a seguire le regole della raccolta differenziata che potete trovare al link . Invitiamo chi non ha mai ritirato i contenitori della raccolta differenziata – chiude il comunicato – a recarsi all’Ecosportello nei giorni e orari indicati. Infine, invitiamo chi abbia riscontrato problemi nel servizio a segnalarlo agli organi competenti (Rieco, ATA Rifiuti, Uff. Ambiente comunale)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X