facebook rss

Ospedale Inrca-Osimo,
il sindaco: «Pronti a cofinanziare
l’ascensore per il pronto soccorso»

SANITA' - Dopo l'assunzione di due nuovi medici, il reparto di Medicina d'Urgenza del Ss., Benvenuto e Rocco con la realizzazione di un collegamento tramite elevatore potrà utilizzare i letti della terza corsia di Chirurgia per i ricoveri in osservazione breve
Print Friendly, PDF & Email

L’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale Ss. Benvenuto e Rocco di Osimo

 

Nuovi medici in servizio al pronto soccorso dell’ospedale Inrca-Osimo, per superare la carenza di organico. A comunicare la notizia è il sindaco Simone Pugnaloni. Il protocollo di integrazione dei servizi sottoscritto con l’Inrca procede secondo programma e il primo cittadino di Osimo rilancia il completamento del progetto di ampliamento del pronto soccorso. Si dice pronto a cofinanziare la realizzazione dell’ascensore per collegare il triage e le sale emergenza del piano terra ai nuovi letti della terza corsia di Chirurgia, inaugurati a gennaio 2019 al piano superiore e da utilizzare per i ricoveri in osservazione breve del reparto di Medicina d’Accettazione e Urgenza.

L’inaugurazione dei letti della terza corsia di Chiururgia dell’ospedale di Osimo

«Procede con grande vigore l’attivita’ dell’ospedale di Osimo. – scrive in un post il sindaco di Osimo – In arrivo al Pronto soccorso due nuovi medici specializzandi in supporto agli esistenti, diverse le domande pervenute per il concorso da primario che a breve si avviera’ a conclusione. In Chirurgia si stanno selezionando nuovi medici chirurghi. In radiologia incessante l’attivita’ del nosocomio osimano, si lavora per concedere piu’ autonomia al reparto. Questi alcuni dei passi importanti che di giorno in giorno fanno dell’ospedale di Osimo un punto di riferimento importante per gli osimani e la Valmusone». Simone Pugnaloni ringrazia pertanto tutti i medici Inrca che «insieme – evidenzia – hanno dimostrato grande professionalità e dedizione verso i loro pazienti. L’amministrazione comunale vedendo che gli impegni assunti dall’Inrca nel protocollo d’integrazione vengono rispettati è pronta ad investire con un cofinanziamento la realizzazione dell’ascensore esterno.

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X