facebook rss

C’è la prima elisuperficie H24,
è quella di Serra de’ Conti
«Così si ha Torrette sotto casa»

SANITA' - Il governatore Luca Ceriscioli ha tagliato il nastro per la nuova infrastruttura. La Regione annuncia che anche nel Maceratese sono state ultimate quelle di Castelraimondo, Cingoli e Belforte
Print Friendly, PDF & Email

 

TAGLIO DEL NASTRO – Il governatore Luca Ceriscioli inaugura la nuova elisuperficie a Serra De’ Conti

 

«L’ospedale di Torrette sotto casa» per alcuni comuni del Maceratese che, dice il governatore Luca Ceriscioli, grazie alle elisuperfici per il volo notturno. Sei quelle pronte in regione. Il presidente della Regione lo ha detto nel corso dell’inaugurazione della elisuperficie H24 di Serra De’ Conti. «Il progetto si affianca alla gara appena conclusa per il servizio di elisoccorso esteso a tutte le 24 ore – ha detto Ceriscioli –, si tratta di un servizio molto importante perché consente capillarmente su tutto il territorio regionale il trasporto verso l’ospedale di Torrette dei casi più gravi, politraumi e infarti che necessitano di interventi molto specializzati. Torrette è l’eccellenza della sanità nelle Marche e una rete di elisuperfici consente di avere l’ospedale regionale praticamente sotto casa». Al taglio del nastro della elisuperficie di via Carrara, a Serra De’ Conti, lungo la strada Arceviese, erano presenti anche il sindaco Letizia Perticaroli e il dirigente del Servizio Protezione civile regionale, David Piccinini. La Regione, in una nota, aggiunge che «Ad sono già pronte per essere utilizzate per il volo notturno 6 elisuperfici, che diverranno operative così come previsto dalla gara per il servizio di elisoccorso aggiudicata recentemente: Castelraimondo, Pergola, Pesaro, Cingoli, Belforte e Serra de’ Conti. Le rimanenti 28 elisuperfici dovranno essere completate entro il mese di giugno 2020, come da cronoprogrammi condivisi con tutti gli enti proprietari delle elisuperfici». Le risorse utilizzate provengono dalle disponibilità del Fondo sanitario (500 mila euro) e dagli sms solidali (1,7 milioni trasferiti dal Commissario di Governo per la ricostruzione alla Regione).

</

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X