facebook rss

A Filottrano la Pasquella solidale
dona fondi alle scuole di Muccia

CANTI DELLA TRADIZIONE - Neppure la neve e le temperature polari dell’ultimo week end hanno fermati ‘Quelli dell’ara folk’. Cantanti, organettisti e ballerini, domenica mattina consegneranno i 1.500 euro di offerte raccolte al sindaco del Comune colpito dal terremoto. Nel pomeriggio la festa proseguirà a Fiastra
lunedì 9 gennaio 2017 - Ore 17:54
Print Friendly, PDF & Email

Quelli dell’ara folk cantano la Pasquella solidale

 Potrebbe sembrare quasi irriverente, se non del tutto futile, parlare di feste e tradizioni nei tempi calamitosi che stanno attraversando i Comuni dei Sibillini. Se il folklore però diventa canale di solidarietà anche i canti rituali del solstizio d’inverno possono assumere un significato nuovo.Ed è proprio questo l’obiettivo che un gruppo di artisti di Filottrano è riuscito a centrare organizzando una ‘Pasquella solidale’ con le offerte da devolvere alle scuole di Muccia.

Neppure la neve e le temperature polari dell’ultimo week end hanno fermati ‘Quelli dell’ara folk’. La onlus filottranese vanta una storia prestigiosa, conta una quarantina di soci, e tra i pasquellatori, anche un piccolo coro di voci bianche. Sfidando i rigori dell’inverno, cantanti, organettisti e ballerini dal 6 all’8 gennaio hanno scaldato strumenti e corde vocali per portare il canto della Pasquella nelle case, nei bar e nelle chiese di Filottrano.

“Ora il denaro raccolto, circa 1500 euro, sarà donato agli studenti di Muccia per acquistare materiale didattico o una stufetta. Lo consegneremo al sindaco del Comune ferito dal terremoto domenica 15 gennaio – fa sapere Cinzia Federici, la vice presidente dell’associazione- In via eccezionale quest’anno abbiamo cantato per tre giorni. Sono stati intensi ed impegnativi, fra gelo e stanchezza, ma siamo tutti molto soddisfatti e ringraziamo i filottranesi che hanno contribuito con un’offerta e che ci hanno accolti in casa o nelle proprie attività”.

Filottrano e Muccia sono uniti dal filo rosso del destino. “Uno dei nostri suonatori, Andrea Massaccesi, che fa parte del gruppo ANC di protezione civile- carabinieri in congedo, con altri volontari arrivò per primo a Muccia all’alba del 24 agosto dopo la violenta scossa che devastò il territorio dei Sibillini – racconta la vice presidente – Da quel momento sono tornati spesso nel paesino e si è creato un rapporto di amicizia con gli abitanti. Nel nostro piccolo, anche noi vogliamo contribuire a far crescere questo legame”. Si è deciso così di impegnare le offerte della Pasquella 2017 per la buon causa della scuola piuttosto che investirle, come ogni anno, nell’acquisto di nuovi abiti per la compagnia di canto o per le attività del Museo del Biroccio gestito dalla associazione stessa.

Con Cinzia Federici hanno fatto l’impresa la presidente di Quelli dell’ara, Michaela Bottegoni, la segretaria del direttivo Marta Marconi ed i consiglieri Savino Mazzieri, Alessandra Taliani, Emanuele Carbonari e Gilberto Valentini. Tra i cantanti e suonatori il merito va anche a Eleonora Casarola, Elisabetta Sacconi, William Iuale, Antonio Benigni, Luisa Branchesi, Olivo Giacchetti e allo stesso Andrea Massaccesi. Domenica prossima tutto il gruppo insieme al team di animazione per bambini ‘Truppa Sorrisi’ partirà su un autobus da Filottrano alla volta di Muccia e sarà festa. Tra canti e balli verranno regalati ai più piccoli i biscottini de Il Biroccio di Filottrano. Poi nel pomeriggio il tour proseguirà per Fiastra.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X