facebook rss

L’Ancona cerca il riscatto
in trasferta contro il Bassano

CALCIO - Alle 14.30 si torna in campo dopo la pausa invernale, mister Brini può già contare sul neo acquisto Paolucci, ma il bomber partirà dalla panchina. Diverse le incognite nella formazione dei biancorossi
sabato 21 gennaio 2017 - Ore 19:36
Print Friendly, PDF & Email

Ancona 1905

 

di Giuseppe Giannini

LEGA PRO – L’Ancona torna in campo dopo la sosta invernale. Domani alle 14,30 i dorici affrontano in trasferta il Bassano (dirige Di Nicola di Bari). Mister Brini potrà gia’ schierare l’ultimo acquisto: Michele Paolucci (ex Catania). Ma il 30enne attaccante civitanovese scuola Juventus, con una lunga esperienza tra i professionisti (95 presenze in serie A e 97 in B), partirà dalla panchina. Stesso discorso per il portiere 22enne di proprietà della Juve Francesco Joyce Anacoura, arrivato in prestito fino a giugno. Idem per il difensore Moi che è tornato in gruppo dopo dieci giorni di differenziato ma sarà sostituito da Kostadinovic. Il 24enne croato si piazzerà al centro della difesa con capitan Ricci. Mentre da esterni bassi agiranno Daffara e Forgacs. Il tridente d’attacco invece sarà composto dalle ali De Silvestro e Frediani con Momente’ (preferito a Samb) centravanti. Confermatissimi a centrocampo Zampa, perno basso, e gli interni Gelonese e Agyei, con l’altro neo biancorosso Vitiello che sta lavorando per trovare il ritmo partita dopo sei mesi di inattività, ma la cui esperienza potrebbe tornare utile negli scampoli del match.
Sorride invece per i recuperi di diversi giocatori mister D’Angelo. Tornano infatti disponibili nel Bassano i difensori Formiconi e Crialese e i centrocampisti Proietti, Cavagna e Bianchi. Insomma il team veneto, che si è già rinforzato con gli arrivi di Trainotti dal Mantova e Zibert (seguito anche dall’Ancona) dalla Juve Stabia, schiererà la formazione tipo.
All’andata il Bassano si impose al Del Conero in rimonta per 2-1 rovinando l’esordio stagionale dei biancorossi in campionato. Oggi i veneti sono settimi con 33 punti (10 più dell’Ancona) e nelle ultima gara prima della sosta hanno vinto contro il Teramo (2-1). Anche i dorici hanno chiuso il 2016 vincendo in casa contro la Reggiana e vogliono riscattarsi in trasferta dopo il finale da incubo di Mantova coi dorici in vantaggio, ma poi raggiunti e sconfitti in zona Cesarini.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X