facebook rss

Due città nel dolore:
domani a Chieti
i funerali di Marina e Dino

OSIMO - Nella cattedrale di San Giustino renderanno omaggio alle salme, in divisa e in picchetto d'onore, tutti i colleghi di Ancona e Osimo del poliziotto morto con la moglie nella tragedia del Gran Sasso. Al rito funebre parteciperanno anche le maestre e alcuni compagni del bimbo sopravvissuti della coppia. Oggi alle 16.30 veglia di preghiera al centro sociale di San Paterniano dove la famiglia viveva
sabato 28 Gennaio 2017 - Ore 13:15
Print Friendly, PDF & Email

Bandiera a mezz’asta sulla facciata di palazzo comunale a Osimo

 

Chieti e Osimo domani si fermeranno per l’ultimo saluto a Domenico Di Michelangelo e Marina Serraiocco. Due città unite nel dolore per la morte della coppia in vacanza all’Hotel Rigopiano, spazzato via dalla slavina. Saranno celebrati nella cattedrale di San Giustino a Chieti, alle 15.50 i funerali del poliziotto teatino di 41 anni in servizio ad Osimo e della moglie 37enne, titolare di un negozio di bomboniere nella città dei senza testa.

Alla cerimonia funebre e al picchetto d’onore che la Polizia tributerà alle salme, parteciperanno tutti i colleghi in divisa della Questura di Ancona e del Commissariato di Osimo. I familiari di Dino hanno chiesto che il loro caro indossasse la divisa anche per l’ultimo viaggio. Per riabbracciare il bimbo di 7 anni della coppia, l’unico sopravvissuto dei marchigiani in vacanza nell’albergo sul Gran Sasso, saranno presenti anche le maestre e alcuni compagni della scuola primaria di Casenuove con i loro genitori e una delegazione di amici della frazione di San Paterniano, dove la famiglia Di Michelangelo viveva. Proprio loro, oggi pomeriggio alle 16.30, al centro sociale San Paterniano hanno organizzato una veglia di preghiera per ricordarli con affetto.

Marina e Dino nlla foto pubblicata dal fratello della commerciante

 

Fiori, messaggi d’affetto e preghiere davanti al negozio di Marina, in Corso Mazzini a Osimo

Da stamattina sulla facciata di palazzo comunale sventolano le bandiere a mezz’asta. Il sindaco di Osimo ha infatti dichiarato il lutto cittadino. Anche Simone Pugnaloni e tutti gli assessori della giunta comunale domani pomeriggio raggiungeranno la cattedrale di Chieti per l’addio ai coniugi. Nell’ordinanza, il sindaco ha invitato tutte le istituzioni, le associazioni ed i privati cittadini domani “a manifestare il proprio cordoglio nelle forme ritenute opportune, quali la sospensione delle rispettive attività, con esclusione dei servizi indispensabili ed obbligatori, durante lo svolgimento della cerimonia funebre, dalle ore 15.30 alle 16.30 del giorno 29 gennaio”. Intanto continua il triste pellegrinaggio davanti al negozio di Marina, in corso Mazzini, per raccogliersi in preghiera, deporre un mazzo di fiori, biglietti di cordoglio e lumini.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X