facebook rss

Sorpreso a rubare un’auto,
fugge in bicicletta: arrestato

CASTELFIDARDO - Nuovi guai giudiziari per Massimiliano Chiapponi. Ieri sera il 48enne è finito in manette con le accuse di tentato furto aggravato con violenza sulle cose e violazione alle prescrizioni della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno
mercoledì 22 Marzo 2017 - Ore 14:46
Print Friendly, PDF & Email

Massimiliano Chiapponi

Nuovi guai giudiziari per Massimiliano Chiapponi, il 48enne di Castelfidardo che all’alba del 21 maggio 2003 restò ferito a una spalla da una rosa di pallettoni sparata dal fucile del padre, nel vano tentativo di difendere sua madre che invece morì. Nella serata di ieri l’uomo, già noto alle forze del’ordine, è stato di nuovo arrestato a Castelfidardo perché sorpreso in via Crucianelli mentre tentava di forzare lo sportello di una Ford Fiesta in sosta. Alla vista dei militari si è dato alla fuga a bordo della sua bicicletta, ma è stato subito raggiunto e ammanettato.

Il Pm Daniele Paci  ha concesso all’indagato gli arresti domiciliari e nel primo pomeriggio di oggi, alle 13, l’arresto è stato convalidato. Su richiesta del legale della difesa il giudice ha rinviato l’udienza del processo con rito direttissimo al 10 prossimo maggio, disponendo che il 48enne  rimanga agli arresti domiciliari e sotto stretta sorveglianza dei carabinieri. Deve rispondere dei reati di tentato furto aggravato con violenza sulle cose e violazione alle prescrizioni della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X