facebook rss

Rubano un trattore e un’auto
nella notte: ancora furti a Osimo

CACCIA AI BANDITI - Il mezzo agricolo è sparito da una concessionaria dalla zona industriale di via del Donatore, la Bmw da una carrozzeria di Padiglione dove era in riparazione. I carabinieri hanno rinforzato i servizi di controllo su tutto il territorio
sabato 25 Marzo 2017 - Ore 13:59
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Un trattore nuovo rubato da un capannone nel buio di via del Donatore, una traversa di via Molino Mensa. Un’auto sparita dalla carrozzeria di Padiglione dove si trovava in riparazione. Sono state due notti di fuoco, quelle a cavallo tra mercoledì e venerdì a Osimo, con i banditi, in fuga carichi di un bottino che sfiora i 50mila euro complessivi. In mezzo l’ennesimo tentativo di furto da ‘123 Pedalare’, il negozio di biciclette di Michela Magnaterra (leggi l’articolo)

I carabinieri di Osimo stanno cercando di capire se gli episodi sono collegati. Nella nottata di mercoledì, una banda è riuscita a penetrare nel piazzale di un noto concessionario di mezzi agricoli nella zona industriale vicina alla Provinciale Valmusone. Dopo aver manomesso il cancello automatico dell’ingresso e aver caricato il trattore su un camion dalla targa non ripresa dalla telecamere del circuito di videosorveglianza, il manipolo di tre uomini si è dileguato indisturbato. Due sono rimasti diverso tempo dentro il capannone, forse perché non riuscivano a mettere in moto il macchinario. Il terzo complice non è mai sceso dal camion anche quando  gli altri ci caricavano il trattore. Per ora i carabinieri hanno accertato che nelle province delle Marche, almeno nelle ultime settimane, non è stata sporta denuncia per furto di camion.

La notte successiva, a pochi chilometri di distanza è stata assaltata una carrozzeria che si trova nelle vicinanze di via Linguetta. In questo caso è stata portata via una Bmw serie 1, in deposito per  riparazioni. Non contenti i malviventi hanno arraffato anche alcuni attrezzi in una ditta a fianco dell’officina. Tutte le piste d’indagine al momento sono aperte: oltre all’ipotesi del furto su commissione con trasferimento all’estero dei mezzi, si fa strada anche l’idea che il trattore possa essere stato razziato per essere impiegato nelle campagne del sud Italia in vista dei raccolti primaverili ed estivi.

L’evenienza più inquietante è che il mezzo agricolo e anche la vettura siano stati rubati da qualche banda pronta a utilizzarli come ariete e auto della fuga per qualche un colpo ancora allo studio e da consumare su obiettivi al momento sconosciuti. Le forze del’ordine hanno intensificato i pattugliamenti ma le segnalazioni di chi nota movimenti anomali a tutte le ore del giorno e della notte possono essere determinati per sabotare i piani di qualche malintezionato.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X