facebook rss

“Cube Light” al cinema Italia
in contemporanea mondiale

ANCONA - L'attesa pellicola indiana con la star Salman Khan sarà proiettata in lingua hindi e sottotitolata in italiano. L'anteprima domenica e replica lunedì in rispetto del Ramadan
martedì 20 Giugno 2017 - Ore 19:37
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

 

Arriva in contemporanea mondiale sugli schermi del cinema Italia di Ancona, “Cube Light”, l’ultimo film indiano di Salman Khan, star di Bollywood. Domenica 25 giugno e lunedì 26, nel rispetto anche del Ramandan. Dopo il successo di “Bahubali 2”, proiettato in lingua originale hindi con sottotitoli in inglese, lo scorso 30 aprile (leggi l’articolo), Nicola Verolini – gestore della sala del Piano con la sua Niche cinematografica – ci riprova con un’altra pellicola attesissima dal pubblico indiano. Con una novità però. Il film, distribuito da una casa indiana, sarà sempre in lingua originale hindi, ma sottotitolato in italiano. Un obiettivo che Nicola si era posto già all’inizio di questo suo progetto: proporre una programmazione cinematografica fuori dal comune e capace di essere vero strumento di integrazione nel quartiere più cosmopolita della città. L’esperimento di Bahubali 2 aveva portato in sala più di 150 persone tra indiani, bengalesi, cingalesi e pakistani, ma si contava la presenza di solo italiano. «Il passo successivo è coinvolgere anche il pubblico anconetano, per creare un vero momento di condivisione» aveva dichiarato Nicola. Detto e fatto. A pochi mesi da “Bahubali 2” arriva nella sala “Cube light” con sottotitoli in italiano. Uscita prevista in contemporanea con l’India dove il film sarà sugli schermi il 24 giugno. In Italia, al cinema di corso Carlo Alberto arriverà domenica 25 giugno «tempi tecnici di sottotitolatura e distribuzione» spiega Nicola. Primo spettacolo alle 17, replica alle 20. Poi di nuovo la proiezione lunedì 26 con il solo spettacolo delle 20. «Domenica sera finisce il Ramadan – precisa Nicola -, così ho pensato di programmare uno spettacolo anche per il lunedì per gli osservanti più ligi della religione musulmana». Una proposta di intrattenimento in chiave di integrazione vera, che parte da una conoscenza non solo dei gusti, dunque, ma anche delle tradizioni e dei calendari religiosi. Un’offerta di svago pensata per le comunità straniere di Ancona, da vivere al di fuori della loro cerchia ristretta. Ma quella di Nicola è anche una proposta culturale per gli autoctoni ai quali si dà la possibilità di conoscere un’estetica cinematografica differente da quella alla quale si è abituati.

La pellicola bollywoodiana sarà l’ultima all’interno della sala di corso Carlo Alberto prima del via della stagione estiva nell’attigua arena. Anche quest’anno, per tutto luglio ed agosto, Nicola Verolini proporrà la programmazione all’aperto di Tropicittà.

(A. C.)

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X