facebook rss

Gran Galà Bandiera Blu:
Mogol cittadino onorario di Sirolo

SIROLO - Grande serata, ieri sera in piazza Vittorio Veneto, con standing ovation per il poeta della canzone italiana e risate e applausi per il comico Alberto Alivernini
domenica 30 Luglio 2017 - Ore 19:19
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Moreno Misiti consegna la cittadinanza onoraria a Mogol

Affluenza record di presenze, per il Gran Galà della Bandiera Blu svoltosi a Sirolo sabato scorso dove ha visto la partecipazione di due big del panorama artistico nazionale come Mogol ed il comico Alberto Alivernini. Ad aprire lo spettacolo di Piazza Vittorio Veneto è stato Gianmarco Frascaroli in arte Fraska, artista sirolese che ha collaborato con Fiorello e che ha cantato tre suoi brani prima dell’entrata sul palco del grande maestro Mogol che ha stregato tutti i presenti intervallando l’intervista raccontando aneddoti e momenti vissuti durante i suoi 60 anni di musica con i più grandi cantanti Italiani ma soprattutto con Lucio Battisti a brani eseguiti dalla band New Era. Alla fine dell’intervista il maestro ha ricevuto una standing ovation da parte di tutta la platea e di tutti i spettatori presenti e gli è stato consegnato da parte del sindaco Moreno Misiti il riconoscimento come “Ambasciatore di Sirolo per il Mondo”, ringraziando e prima di salutare il pubblico ha citato Einstein e ha dichiarato “sono rimasto ammirato dalla città di Sirolo, è bellissima”.

“E’ stato un onore aver avuto a Sirolo una persona come Mogol – ha commentato soddisfatto il sindaco Misiti – è stata un occasione indimenticabile in un evento molto significativo per Sirolo in quanto è stata la 24° Bandiera Blu consecutiva e costituisce per la città un’eccellenza naturalistica tra le più importanti a livello nazionale ed internazionale”. Alberto Alivernini che è stato il vero e proprio mattatore della serata intrattenendo, divertendo e coinvolgendo anche una persona del pubblico con uno spettacolo di magia comica e barzellette. Anche lui prima di scendere ha voluto ringraziare il pubblico salutandolo con un suo aforisma “La vita è troppo breve per essere presa sul serio”.

Hanno concluso la serata nuovamente i New Era eseguendo un finale di concerto esplosivo facendo cantare tutta la platea e non solo. “Sono orgoglioso di aver potuto organizzare anche quest’anno l’evento più importante della Riviera del Cònero – asserisce Emanuel Pàstina titolare dell’agenzia di concerti Universal Events – è stato un evento riuscitissimo sotto molti punti di vista; durante la serata ho avuto la possibilità di conoscere meglio il maestro Mogol e vi posso garantire che mi ha impressionato la sua umiltà, mentre Alberto è stato letteralmente un grande che ha saputo coinvolgere tutte le persone presenti. Un ringraziamento anche a tutte le persone che hanno collaborato a questo evento dal presentatore Francesco Gioacchini sino a tutti gli addetti ai lavori e le aziende che lo hanno supportato”

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X