facebook rss

Feste lauretane, i velivoli dell’Aeronautica
sorvolano la Santa Casa

LORETO - Domani mattina la benedizione impartita dall'arcivescovo Dal Cin alla rappresentanza di militari del corpo devoto alla Madonna Nera, patrona dell'aviazione. Per ragioni di sicurezza potranno seguire la Corsa del Drappo solo 800 spettatori
giovedì 7 settembre 2017 - Ore 19:12
Print Friendly, PDF & Email

La Santa Casa di Loreto

Per sottolineare la devozione alla santa patrona, l‘Aeronautica militare rinnova la sua partecipazione alle festività patronali di Loreto (leggi l’articolo). Domani mattina nella Santa Casa è in programma il solenne pontificale presieduto dall’arcivescovo Fabio Dal Cin, a cui parteciperà il comandante dell’Accademia Aeronautica di Pozzuol, generale di brigata aerea Enrico Degni, in rappresentanza del Capo di Stato maggiore dell’Aeronautica Militare.

Seguirà la benedizione sul sagrato durante il sorvolo di 2 velivoli T-346A del 61° Stormo, impartita alla rappresentanza di militari presenti. Spetterà invece al sindaco Paolo Niccoletti consegnare il tradizionale premio Città di Loreto, per suggellare il vincolo che lega la città all’Aeronautica. La targa sarà ritirata dal comandante del 61° Stormo, colonnello Luigi Casali, unitamente ad una rappresentanza del Reparto premiato. In serata, infine, in piazza della Madonna il concerto della Fanfara della prima regione aerea di Milano.

La corsa del Drappo di Loreto (foto d’archivio)

SOLO 800 SPETTATORI PER LA CORSA DEL DRAPPO– Corsa del Drappo a numero chiuso per questioni di sicurezza. “L’ordinanza n. 78 firmata quest’oggi dal sindaco – fa sapere il consigliere di maggioranza Roberto Bruni– stabilisce che il limite massimo di persone che potranno accedere lungo il tracciato del Montereale, come da prescrizioni rilasciate dalla Commissione Comunale di Vigilanza Locali Pubblico Spettacolo, sarà di 800 unità. Per la prima volta nella storia della Corsa del Drappo di Loreto ci sarà il limite d’ingresso. Mi auguro – auspica Bruni-  e lo spero vivamente, che il sindaco e i suoi assessori troveranno il modo di informare nella maniera più capillare possibile i cittadini, ma soprattutto i tanti turisti che raggiungeranno Loreto da tutta Italia per vedere la corsa, altrimenti credo che Domenica le forze dell’ordine avranno un bel po’ da fare. Inoltre, la larghezza del tracciato a disposizione dei cavalli sarà ridotto a 5 metri. L’evento per la sua realizzazione, come da delibere approvate dalla Giunta, andrà a costare oltre i 50.000 euro. Permettetemi di dire che trovo tutto ciò assurdo”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X