facebook rss

Il giorno più bello di Debora e Mirco:
fuori dalla chiesa c’è una limousine

OSIMO - Ieri mattina nella basilica di San Giuseppe da Copertino la coppia osimana si è scambiata le promesse nuziali in un clima di allegria e affetto condiviso con gli amici del gruppo di preghiera di Recanati. La sorpresa al termine della cerimonia religiosa
domenica 22 ottobre 2017 - Ore 15:17
Print Friendly, PDF & Email

 

Debora e Mirco felici sull’altare della Basilica di San Giuseppe da Copertino

“E vissero felici e contenti” come nelle favole, tra marce nuziali, baci, il lancio del riso e l’arrivo di una limousine nera davanti alla chiesa, noleggiata per gli sposi dagli amici. Nozze colorate di allegria, ieri mattina ad Osimo, nella basilica di San Giuseppe da Copertino, per Debora Attili e Mirco Giorgi. Lei solare, avvolta in abito lungo con la sottana che era una nuvola di tulle rosa e il velo sui capelli sciolti. Lui attento a dominare le emozioni, in abito nero con cravatta in tinta con i ricami sull’abito della sposa. Entrambi osimani e 38enni, sono stati festeggiati dagli oltre 100 ospiti, impegnati ad animare la cerimonia religiosa con canti, musica, applausi, tanta gioia e qualche, inevitabile, lacrima di commozione. Mirco è in cerca di occupazione (fino a poche settimane fa lavorava all’Astea), Debora invece presta servizio in una cooperativa di pulizie. Sono un coppia che si ama, ha fede e che guarda al futuro con positività.

La Limousine nera in attesa degli sposi, ‘parcheggiata’ davanti a palazzo comunale (foto Daniele Mazzieri)

Durante l’omelia e prima dello scambio degli anelli, a loro ha riservato parole affettuose e cariche di energia, padre Davide, officiante insieme a padre Duilio, vice rettore del santuario francescano. Padre Davide coordina un centro di preghiera a Recanati, frequentato da tanti giovani, anche dai neo coniugi, e ieri erano tutti in chiesa per applaudire e condividere i sentimenti di una data importante. All’uscita dalla messa, la sorpresa della lussuosa limousine, con autista e portiera aperta per far accomodare moglie e marito. L’auto extra large  non è riuscita a sostare a lungo in via San Francesco, vicino alla basilica. Ha dovuto fermarsi qualche minuto prima davanti a palazzo comunale senza passare inosservata a chi passeggiava sulle piazze centrali di Osimo. Il giorno più bello di Debora e Mirco si è concluso con il pranzo di matrimonio al ristorante ‘Orso’ di Porto Potenza Picena, scivolato via tra foto e sorrisi. Per la luna di miele gli sposi hanno scelto una località italiana top secret, sognando tempi migliori ma contenti già del presente. Perchè “la felicità non ha prezzo, non è un’app che si scarica sul telefonino” per dirla come Papa Francesco.

(m.p.c.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X