facebook rss

Tragico schianto: muore a 17 anni
una giovane promessa del calcio

ANCONA - Angelocarmine Calabrese aveva giocato tra gli allievi della Giovane Ancona per due anni. L'incidente ieri sera a Bisignano, la sua città natale, in provincia di Cosenza. Il cordoglio del presidente Franzoni e la raccolta fondi del club dorico da devolvere in memoria del giovane calciatore
martedì 24 Ottobre 2017 - Ore 23:23
Print Friendly, PDF & Email

Angelocarmine Calabrese

Una serata felice, la notte che inizia e che sembra non finire mai, come la vita. Poi la luce dei fari di un’automobile, lo schianto a pochi metri da casa, i soccorsi sanitari inutili. Morire a soli 17 anni in un incidente stradale. Se n’è andato così la scorsa notte Angelocarmine Calabrese, giovane promessa del calcio che aveva giocato tra gli allievi della Giovane Ancona per due anni. E’ morto ieri sera a Bisignano, la sua città natale in provincia di Cosenza. Era in sella al suo scooter quando è stato travolto da un’auto. “Angelo ora gioca in cielo. Sembra impossibile. Ingiusto lo è di sicuro. Era giovane, educato, sempre sorridente – lo ricorda sui social media il presidente della società anconetana Diego Franzoni- Ha indossato i colori della Scuola Calcio Giovane Ancona con orgoglio e rispetto, prima di tornare nella sua amata Bisignano. Tragedie come questa non dovrebbero mai accadere”. “Era uno dei pochi che mi dava sempre del lei” aggiunge con affetto mister Lorenzo Bilo’. Sognava di fare il calciatore, Angelo. Tifosissimo della Juventus, ammirava Alessandro Del Piero, dal 2015 al 2016 aveva abitato a Castelfidardo e aveva frequentato il corso meccanica al Podesti Calzecchi Onesti di Ancona . I motori erano la sua seconda passione e da grande avrebbe voluto aprire un’officina tutta sua. Stamattina la notizia della sua morte prematura ha raggelato chi lo conosceva e tante sono state le attestazioni di affetto  giunte in queste ore ai genitori dei ragazzo, Egidio e Annamaria, alla sorella Francesca. I funerali di Angelo, saranno celebrati domani pomeriggio, 25 ottobre, alle 15, nella Cattedrale di Bisignano. “La nostra società sportiva – ha annunciato Daniela Graldi – ha pensato di raccogliere un contributo volontario da devolvere a un ente di beneficenza della sua zona. Chi volesse contribuire puo’ passare in segreteria”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X