facebook rss

“Rosatellum”: collegi extralarge,
ecco cosa cambia
per gli eletti nelle Marche

ELEZIONI – Via libera dal governo alla definizione dei nuovi ambiti territoriali per le sfide delle Politiche del prossimo anno, il Maceratese diviso tra Ancona e Pesaro per Camera e Senato, sarà il terreno di sfida dei candidati al Parlamento
sabato 25 Novembre 2017 - Ore 16:03
Print Friendly, PDF & Email

 

Il governo ha trasmesso al Parlamento lo schema di decreto legislativo per la determinazione dei collegi elettorali della Camera e del Senato previsti dalla nuova legge definita “Rosatellum“. Le Marche avranno da eleggere 16 deputati e 8 senatori. Sei deputati saranno eletti nei collegi, mentre 10 in listini proporzionali nei due collegi Marche 1 (Ascoli-Civitanova-Macerata) e Marche 2 (Ancona-Fano-Pesaro) con 5 deputati a testa. Al Senato, invece, 3 seggi andranno a chi vincerà le singole sfide territoriali, mentre 5 andranno a Roma in base ai voti riportati dai partiti a livello regionale. In questo panorama la geografia di Macerata varia a seconda di Camera e Senato. Per la Camera dei deputati Macerata è accorpata al collegio plurinominale “Marche 1” insieme a Civitanova e Ascoli, mentre nei collegi uninominali c’è da un lato Macerata (Marche 2) e dall’altro Civitanova che comprende anche alcuni comuni del Fermano.  Nel caso del Senato, invece, i comuni della provincia di Macerata rientrano nel collegio “Marche 2”, che comprende anche tutta la provincia di Ancona per un totale di 78 Comuni.

I collegi alla Camera

I collegi al Senato

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X