facebook rss

Rubini: «Il Pergolesi poteva
essere salvato»

ANCONA – Il candidato sindaco di Altra Idea di Città indica il decreto ministeriale dello scorso 18 maggio che assegna 9 milioni di euro agli istituti musicali. “Il Pergolesi aveva le carte in regola per diventare un istituto di Alta formazione musicale se non fosse stato chiuso follemente da questa amministrazione” dichiara Rubini
Print Friendly, PDF & Email

La protesta del Pergolesi

 

“L’Istituto Pergolesi sarebbe potuto diventare un Afam, e con esso godere dei nove milioni (sette agli Istituti musicali e due alle Accademie) che saranno stanziati per le Istituzioni di Alta formazione artistica musicale e coreutica secondo l’apposito decreto firmato dalla ministra Valeria Fedeli”. Il candidato sindaco di Altra Idea di Città Francesco Rubini torna sulla vicenda Pergolesi, indicando il decreto ministeriale dello scorso 18 maggio che stanza 9 milioni di euro per gli istituti musicali parificati, che avrebbe potuto aiutare al risanamento dei conti dell’Istituto di via Zappata, lasciato senza finanziamenti da Comune e Provincia. “Il Pergolesi avrebbe avuto tutte le carte in regola per confermarsi tra le eccellenze musicali di questo paese se non fosse stato chiuso follemente da questa amministrazione comunale. Dopo aver più volte in Consiglio Comunale ribadito la nostra contrarietà a tale provvedimento, abbiamo presentato volutamente la nostra lista proprio davanti all’ex Istituto per ribadire con decisione lo sdegno per l’ingiustificata chiusura di una tale eccellenza” conclude Rubini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X