facebook rss

Spaccio di droga e resistenza,
i Carabinieri di Montemarciano
arrestano due stranieri

MONTEMARCIANO - Spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, i Carabinieri della Stazione di Montemarciano hanno arrestato due stranieri.
sabato 28 Luglio 2018 - Ore 14:41
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata dai Carabinieri della Stazione di Montemarciano coordinati dal Comandante Alessandro Marzano.

Massima allerta dei Carabinieri della Compagnia di Senigallia nel weekend sul litorale senigalliese e di Montemarciano con controlli coordinati disposti dal Comando Provinciale di Ancona. Incisiva l’azione dei Carabinieri con sette gazzelle e diciotto militari impegnati a presidiare il territorio. In particolare i primi controlli sono scattati nel pomeriggio di venerdì a Montemarciano sulla Statale 16 Adriatica, nei pressi del centro commerciale “Famila”. I Carabinieri della locale Stazione, coordinati dal Comandante Alessandro Marzano e dal vice, il maresciallo Davide Giangiacomi, hanno proceduto al controllo di uno straniero, 28 anni nigeriano notato poco prima da alcuni commercianti della zona e segnalato ai carabinieri perché entrava negli esercizi commerciali infastidendo i clienti. L’uomo, alla vista dei militari, ha rifiutato di fornire indicazioni sulla propria identità e di esibire i documenti. Ha tentato di sottrarsi al controllo opponendo resistenza con calci e pugni verso i militari. Nei suoi confronti è scattato l’arresto ed è stato condotto in Caserma per la redazione degli atti. L’arrestato, che già da alcuni giorni era stato notato girare a piedi a Marina di Montemarciano, in particolare nei luoghi interessati dallo spaccio di sostanze stupefacenti, ha dato in escandescenze, cercando di nascondere il suo domicilio, comportamento che ha invece indotto i Carabinieri della Stazione ad approfondire i controlli e accertare l’indirizzo del nigeriano, di fatto domiciliato ad Ancona. Nell’appartamento – condiviso con altri connazionali – uno dei presenti, all’arrivo dei militari ha cercato di disfarsi di alcuni involucri di sostanza stupefacente e di un bilancino elettronico di precisione. La tempestiva reattività dei Carabinieri ha permesso di recuperare subito il bilancino e 5 involucri contenenti sostanza stupefacente di tipo marijuana per complessivi 58,9 grammi, con un alto contenuto di principio attivo. L’uomo, un 23enne nigeriano, in regola con il permesso di soggiorno sul territorio nazionale, è stato a sua volta arrestato. Il bilancio dell’operazione condotta nel tardo pomeriggio e nella notte di venerdì dai Carabinieri della Stazione di Montemarciano è dunque di due arresti. Al termine delle formalità di rito, i due nigeriani sono stati accompagnati presso il Tribunale di Ancona dove questa mattina sono state celebrate le udienze di convalida degli arresti. Il gip ha convalidato gli arresti e disposto per il 28enne responsabile della resistenza la misura dell’obbligo di dimora presso il proprio domicilio, mentre l’altro straniero è stato rimesso in libertà.
I Carabinieri di Senigallia hanno inoltre eseguito numerosi controlli lungo tutta la litoranea senigalliese, nel corso dei quali sono state identificate 132 persone di cui 21 straniere, controllate 101 autovetture, ritirate 3 patenti di guida per abuso di bevande alcooliche con relative sanzioni amministrative dal Prefetto, eseguite 5 perquisizioni. Inoltre sono stati rilevati diversi incidenti stradali, tra i quali, uno grave, avvenuto sulla S.S. 16 Adriatica – via Podesti di Senigallia, tra un’autovettura ed un motociclo. Il centauro, un 66enne senigalliese travolto dalla vettura, ha riportato diverse policontusioni ed è ricoverato in prognosi riservata all’Ospedale Regionale di Torrette di Ancona.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X