facebook rss

Coltello contro l’inguine:
“Dammi i soldi”, 24enne picchiato
e rapinato sotto casa

ANCONA - L'aggressione è avvenuta nella notte tra sabato e domenica, in via Marconi. Il giovane stava passeggiando quando uno sconosciuto l'ha fermato, mostrandogli la lama. C'è stata una colluttazione dove ad avere la meglio è stato il rapinatore
lunedì 30 Luglio 2018 - Ore 14:26
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Stava passeggiando lungo via Marconi quando un uomo lo ha fermato puntandogli un coltello all’altezza dell’inguine chiedendogli il portafoglio. Ne è nata una colluttazione dove il rapinatore ha avuto la meglio, scappando con circa 20 euro. Vittima, un 24enne di origine albanese residente non molto distante dal luogo dove è avvenuta la rapina. L’episodio è accaduto nella notte tra sabato e domenica, poco dopo mezzanotte. Il giovane è stato soccorso dal 118 e trasferito al pronto soccorso di Torrette dove i medici hanno stilato una prognosi di 7 giorni a causa di alcune ferite alle mani ed ecchimosi al livello del volto. Lo straniero ha sporto denuncia ai carabinieri, i primi ad intervenire sul posto la notte della rapina. Stando a quanto raccontato dalla vittima, l’aggressore lo avrebbe fermato all’improvviso puntandogli un coltello da cucina al basso ventre. Il giovane lo ha disarmato ma, nell’atto, si è ferito alla mano. A quel punto, sarebbe partita una violenta colluttazione dove entrambi si sono colpiti a suon di pugni e schiaffi. Alla fine, però, il 24enne ha ceduto, consegnando al rapinatore il portafoglio con una ventina di euro all’interno. Lo sconosciuto, che ha agito a volto scoperto, è poi scappato in direzione stazione. Da quanto descritto dalla vittima, l’aggressore è un uomo sui 30 anni, robusto, capelli scuri e con un’inclinazione dialettale campana.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X