facebook rss

Aziende nel mirino dei ladri,
sei colpi in una notte a Monsano

MONSANO – Notte di furti quella tra lunedì e martedì nella zona industriale di Monsano, dove i banditi hanno visitato sei aziende tra via Sant'Ubaldo, via Piemonte e via Emilia Romagna. Magri i bottini in quattro ditte, mentre il furto alla Ricciarelli Arti Grafiche e alla Ebikebros si aggira sugli 80.000 euro. Inoltre i banditi hanno trovato un bancomat e lo hanno usato per fare dei prelievi.
giovedì 11 ottobre 2018 - Ore 00:58
Print Friendly, PDF & Email

La porta metallica della Ricciarelli grafiche danneggiata dai ladri.

I banditi hanno agito nottetempo, svaligiando una serie di aziende situate a poche centinaia di metri l’una dall’altra, se non addirittura confinanti. Colpo grosso alla Arti grafiche Ricciarelli in via Sant’Ubaldo. I ladri sono passati dal retro, hanno forzato il cancello elettrico spaccando il lucchetto e poi una volta nel piazzale, hanno divelto la chiusura della porta metallica da cui escono i muletti. Sono penetrati nello stabilimento e hanno portato via tutto quello che hanno potuto: dagli spiccioli presi nei cassetti al fondocassa custodito negli uffici dell’amministrazione al primo piano, fino ai computer e alle macchine fotografiche digitali. Hanno anche divelto due macchinette del caffè per svuotarle del loro contenuto e preso alcune merendine. Hanno anche portato via sei costose bici elettriche della Ebikebross, azienda ospitata nei locali delle Arti Grafiche, le hanno caricate su un furgone Iveco bianco e sono scappati. Hanno anche portato via una Skoda Octavia seminuova. Ignorati invece altri tre furgoni più datati, che si trovavano nel piazzale dello stabilimento e di cui avevano trovato le chiavi rovistando nei cassetti. «Siamo sicuri che siano le stesse persone che sono venute ormai una settimana fa, visto che abbiamo trovato una porta aperta con il lucchetto forzato. Non avevano preso nulla, ma dovevamo aspettarci una cosa simile…», dicono amareggiati dalle Arti Grafiche Ricciarelli. E se il colpo ha fruttato un lauto bottino che si aggira tra tutto sugli 80.000 euro, meno consistenti quelli nelle altre quattro ditte vicine: alla “Viva srl arredamenti” (via Emilia Romagna) hanno forzato la porta di metallo con un arnese in ferro senza trovare nulla da portare via; alla “Fenice Pet service” (via Emilia Romagna) che si occupa di cremazione animali hanno preso gli spiccioli delle macchinette distributrici del caffè.

L’azienda Viva Arredamenti dove i banditi non hanno preso nulla.

Alla “Ideal Form team srl” (via Piemonte 14) azienda di arredamenti d’interni hanno preso solo due sedie da ufficio «il valore – dicono i dipendenti – sarà attorno alle 300 euro, ma non hanno preso nient’altro, neanche i computer. Però, cosa alquanto bizzarra, hanno mangiato tutti i cioccolatini che erano su una scrivania. Per fortuna i danni alla porta d’ingresso sono minimi».
E’ toccato anche alla ditta di servizi di logistica “Orletti srl” (via Sant’Ubaldo 30), ma appena sono riusciti a penetrare all’interno dello stabilimento è scattato l’allarme e i banditi sono stati messi in fuga prima di poter rubare.
Nottata impegnativa per le forze dell’ordine, intervenute sul posto sia con l’aliquota Radiobile dei Carabinieri di Jesi che con le volanti del Commissariato e la Scientifica per rilevare eventuali impronte o tracce. Le indagini sono attualmente in corso, ma si teme che i mezzi rubati possano servire per compiere qualche atto criminoso.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X