facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Svastiche nel parco appena inaugurato,
il sindaco: «Troveremo gli autori»

OSIMO – Sfregi e disegni osceni sono stati tracciati a nemmeno un mese dal taglio del nastro del rinnovato parco di Fonte Magna
Print Friendly, PDF & Email

Nemmeno un mese fa, lo scorso 6 ottobre, il taglio del nastro della nuova veste del parco archeologico di Fonte Magna e del sottopasso di via Montefanese avevano restituito nuova vita ad un’area da anni trascurata. Un restyling durato poco, perché stamattina i frequentatori del sito archeologico sono rimasti basiti davanti agli sfregi compiuti con la vernice spray. Svastiche tracciate in modo incerto e disegni osceni hanno riempito le panchine e la cartellonistica del parco. Dura la reazione del sindaco Pugnaloni che annuncia risposte esemplari contro gli atti vandalici. “Convocherò d’urgenza un incontro con le forze dell’ordine cittadine. Non si può permettere di rovinare così i luoghi storici più belli della nostra città addirittura subito dopo aver inaugurato il nuovo restyling alla presenza delle scuole e della sopraintendenza. Scritte che rappresentano epoche storiche che evocano odio e guerra civile od addirittura in sfregio al corpo umano. Denuncerò il fatto e chiederò indagini celeri per scoprirne i responsabili” scrive Pugnaloni, diffondendo pubblicamente la foto degli sfregi compiuti nel sito di Fonte Magna.

Taglio del nastro per il restyling di Fonte Magna. Riaperto il sottopasso di via Montefanese

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X