facebook rss

Tra le Marche e l’Albania
un sodalizio di “Tipicità”

INTERNAZIONALIZZAZIONE - Continuano le missioni di “Tipicità Made in Marche”, da ieri a Tirana dopo il recente viaggio a New York. Per la provincia, in viaggio anche la musica delle fisarmoniche di Castelfidardo
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Nunzia Eleuteri

Il brand ombrello delle eccellenze marchigiane ha riunito i partner di Tipicità per concretizzare, ancora una volta, il progetto di mettere in rete le realtà della regione con il resto del mondo.
E se in passato, Tipicità, ha raggiunto un numero importante di Paesi stranieri tra i quali Norvegia, Russia, Emirati Arabi, Stati Uniti, ed altri ancora, ora ha attraversato il mare Adriatico da Ancona fino a Durazzo, ospite dell’Adria Ferries partner di Tipicità, per essere al Consolato Generale d’Italia a Valona e in Ambasciata a Tirana in occasione della settimana della cucina italiana nel mondo, con un intermezzo a Berat, città gemellata con Fermo.

Da Durazzo, dopo la tappa ad Elbasan, paese sulla storica via di collegamento tra Brindisi e Costantinopoli, l’arrivo ieri sera a Valona in pullman con il partner Conero bus.

 

In piedi Alberto Monachesi, alla sua destra la console Luana Micheli, alla sua sinistra il direttore di Tipicità Angelo Serri e di fronte, il sindaco di Castefidardo, Roberto Ascani

Qui, il consolato italiano ha accolto la delegazione marchigiana con una cena di benvenuto in cui la console Luana Micheli ha ricordato come il suo amore per le Marche sia nato con i festeggiamenti dell’anno dedicato a Rossini e proseguito attraverso la musica delle fisarmoniche di Castelfidardo fino ad arrivare a Tipicità e alle eccellenze enogastronomiche. Da una piccola cosa è nata così una bella collaborazione che Alberto Monachesi, responsabile organizzativo di Tipicità, ha definito un fatto di politica reale tra Italia e Albania attraverso i contenuti che legano i due Paesi.

Si sente troppo spesso parlare di internazionalizzazione e altrettanto spesso del “fare rete” ma di sicuro con Tipicità alle parole sono sempre seguiti i fatti.
La direzione di Angelo Serri e l’impeccabile organizzazione di Alberto Monachesi con l’impareggiabile collaborazione di Debora Rossi fanno di Tipicità non solo un brand ma un contenitore di idee che diventano realtà.

 

In Albania, infatti, insieme ad alcuni sindaci e amministratori locali sono presenti, in questa settimana della cucina italiana nel mondo, imprenditori, chef e persino delegazioni di studenti degli istituti alberghieri di Porto Sant’Elpidio e Loreto che si cimenteranno nella preparazione di cibi italiani nelle due serate di gala volute dal consolato e dall’ambasciata italiana.

Oggi la piazza di Valona ospiterà un evento di presentazione dei prodotti Made in Marche mentre domani sarà la giornata del rinnovo del gemellaggio tra la città di Fermo e Berat. Le bandiere dell’Italia e dell’Albania sventoleranno nuovamente una accanto all’altra guardando ad un futuro di crescita e collaborazione.

 

Missione compiuta a New York, Serri: “Marche di qualità entusiasmano la grande mela”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X