facebook rss

Al buio, circondato da rifiuti e feci:
il cane ‘Billy’ salvato
dalle guardie zoofile (Video)

AGUGLIANO - Si tratta di un epagneul breton di 11 anni, portato in salvo dalle guardie zoofile dell’OIPA di Ancona durante un intervento congiunto con le forze della Polizia Locale. L'animale, che viveva in un casolare senza luce, è stato sequestrato. Per il proprietario è scattata la denuncia per maltrattamenti
Print Friendly, PDF & Email

Il cane Billy con le guardie zoofile

 

Segregato da anni in un casolare abbandonato e pericolante, circondato dalle proprie feci e da una quantità indefinita di rifiuti e detriti di vario genere: queste le condizioni in cui è stato trovato Billy, un epagneul breton di 11 anni, dalle guardie zoofile dell’OIPA di Ancona durante un intervento congiunto con le forze della Polizia Locale ad Agugliano. Il cane viveva rinchiuso tra le quattro mura del casolare, che rischiava di crollare, da cui non aveva la minima possibilità di uscire, al buio ed in una cuccia di fortuna, in un ambiente le cui condizioni igienico sanitarie erano disastrose: oltre ai rifiuti, accumulati ed accatastati in pile sparse per tutta la struttura, la presenza delle moltissime deiezioni del cane aveva reso l’aria dell’ambiente irrespirabile. “Giunti sul posto abbiamo notato che il rischio di crollo costituiva un pericolo per la vita del cane, privato di ogni possibilità di fuga, e per questo abbiamo contattato il proprietario, che però si è totalmente disinteressato del caso. Solo grazie all’intervento delle forze dell’ordine siamo riusciti a liberare l’animale– dichiara Rocco Coretti, coordinatore delle guardie zoofile dell’OIPA per la regione Marche – Ancora oggi, purtroppo, c’è chi considera gli animali come semplici oggetti di cui si possa disporre a proprio piacimento, senza conseguenze: per questo motivo casi come questo devono portare a forme di giustizia e punizione dei responsabili”. Il cane è stato sequestrato e si trova ora al sicuro al canile di competenza, dove sarà accudito e curato, mentre il nucleo delle guardie zoofile dell’OIPA di Ancona si attiverà affinchè venga affidato a un nuovo custode. Per il proprietario, già noto per segnalazioni relative alla cattiva gestione degli animali, è scattata la denuncia per maltrattamento e detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X