facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Parco del Vallato,
ignora divieto del giudice:
30enne in carcere

JESI - Il giovane, già arrestato per spaccio, non avrebbe dovuto far rientro in città. I carabinieri lo hanno preso e trasferito a Montacuto
Print Friendly, PDF & Email

Il radiomobile della Compagnia di Jesi al parco del Vallato

 

di Talita Frezzi 

Era già stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Jesi cinque mesi fa per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché era stato trovato in possesso di hashish già suddiviso in dosi. Il giudice del tribunale di Ancona, nel convalidare l’arresto gli aveva imposto la misura del divieto di dimora nel comune di Jesi, dove non avrebbe potuto far ritorno per almeno sei mesi. Malgrado un 30enne senza fissa dimora ha ignorato il provvedimento, continuando a bazzicare il parco del Vallato, certo che sarebbe passato inosservato e che l’avrebbe fatta franca. Invece i militari del Radiomobile nel corso di mirati controlli al parco non lo avevano in realtà mai perso di vista. E hanno più volte segnalato l’inadempienza del provvedimento, finché il giudice del tribunale, valutata la condotta volutamente omissiva e la pericolosità sociale del soggetto, non ha emesso un provvedimento di revoca della misura di divieto di dimora, disponendo la carcerazione. Pertanto oggi verso le 14 i carabinieri sono andati a colpo sicuro, con un blitz velocissimo che in pochi minuti ha permesso di isolare il ragazzo dal resto delle persone con cui si trovava – è stato un fuggi fuggi generale di ragazzi all’arrivo dei militari – e di accompagnarlo in caserma per l’identificazione e il disbrigo delle pratiche del caso. Nei suoi confronti è scattato l’arresto per inadempienza delle misure imposte dal Tribunale ed è stato accompagnato al carcere di Montacuto dove si trova rinchiuso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X