facebook rss

Bevono troppo, suonano in caserma
ma non ricordano dove alloggiano

ANCONA - Stanotte i due stranieri dopo essersi rivolti al Comando carabinieri della Legione Marche, hanno rifiutato le cure mediche. Alla fine i militari, dopo i controlli, come gesto di gentilezza hanno chiamato un taxi per farli riaccompagnare in albergo in zona porto
Print Friendly, PDF & Email

 

Hanno bevuto così tanto da dimenticare in quale albergo alloggiavano. La serata etilica di due turisti inglesi di 55 e 60 anni in visita ad Ancona è terminata intorno alle 4 di stanotte, nella caserma ‘Burocchi’ dei carabinieri della Legione Marche di via XXV Aprile, dove loro stessi erano andati a suonare per chiedere aiuto. I militari hanno fatto intervenire il radiomobile e i mezzi del 118 per portare soccorso ai due stranieri. Entrambi, però, hanno rifiutato ogni cura medica e hanno preferito non salire sull’ambulanza della Croce Gialla che li avrebbe trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette. Erano  in condizioni psicofisiche visibilmente alterate e non ricordavano neppure in quale albergo avevano prenotato una stanza. Alla fine i carabinieri, svolti i necessari controlli, come gesto di gentilezza hanno richiesto l’intervento di un taxi per far riaccompagnare i due nella struttura ricettiva, in zona Porto, dove erano domiciliati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X