facebook rss

Cade in casa a 90 anni,
il nipote chiede aiuto ai pompieri

OSIMO - L'anziana è rimasta sul pavimento per due ore, il familiare preoccupato del suo silenzio è andato a suonare al suo campanello in via Roncisvalle e ha sentito i suoi lamenti. I vigili del fuoco stamattina alle 11 hanno sfondato la porta per permettere al medico del 118 di entrare
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

I vigili del fuoco mettono in salvo una nonnina di 90 anni che vive sola: stamattina era caduta in casa e non riusciva più a rialzarsi. A sfondare la porta d’ingresso dell’appartamento di via Roncisvalle, nel quartiere Borgo di Osimo, intorno alle 11, sono stati i pompieri del distaccamento di San Sabino. Il nipote dell’anziana provava a contattarla della 9 ma senza ottenere risposta. Preoccupato verso le 11 è andato a casa della nonna a ha sentito la sua voce all’interno che si lamentava. Nell’impossibilità di soccorrerla con quella porta chiusa, ha chiesto aiuto ai vigili del fuoco che dopo aver forzato il portone dell’abitazione hanno permesso al medico del 118 di visitare ed aiutare la pensionata. La donna era scivolata sul pavimento ed era rimasta a terra, con una sospetta frattura ad un braccio per due ore finché il nipote allarmato dal suo silenzio non è corso a suonare il campanello di casa ed ha scoperto quello che era accaduto. L’anziana è stata accompagnata al pronto soccorso del ‘Ss. Benvenuto e Rocco’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X