facebook rss

Capannone in fiamme
nella zona industriale di Sirolo

L'INCENDIO si è sviluppato forse per un corto circuito nell'ufficio dove era operativo il server informatico e dove era custodito un archivio di documenti cartacei della ditta 'Antica Macelleria del Conero'. Sul posto i vigili del fuoco di Ancona, Osimo ed i carabinieri di Numana
Print Friendly, PDF & Email

Le operazioni di spegnimento del fuoco dei vigili del fuoco nel capannone dell’area industriale di Sirolo

 

Un principio d’incendio si è sviluppato nel primo pomeriggio di oggi nel capannone di un’azienda, l”Antica Macelleria del Poggio’, che lavora carni e produce insaccati nell’area industriale di Sirolo.

Per domare le fiamme nell’immobile di viale del Lavoro, al Coppo, affittato alla ditta, sono arrivati sul posto  verso le 14.15 due squadre di vigili del fuoco partite dal comando di Ancona e dal distaccamento di Osimo e altri due mezzi in supporto, un’autobotte e un’autoscala. Stando ai primi rilievi sembra che la scintilla d’innesco dell’incendio sia partita (non si esclude per un corto circuito) da un ufficio al piano superiore dove era ospitato il server informatico e che custodiva un archivio di documenti cartacei. Il fuoco ha, poi, minacciato di diffondersi in altri locali del capannone ex Zoia ma grazie all’intervento tempestivo è stato subito circoscritto nella stanza di circa 16 mq.. Sul posto è arrivata per prassi anche una pattuglia dei carabinieri di Numana. Le operazioni di bonifica  dei vigili del fuoco sono proseguite fino a verso le 17  con l’eliminazione del materiale bruciato per evitare ritorni di fiamma.  Ingenti i danni all’impianto elettrico nell’area degli uffici e danni da fumo in altri spazi del capannone esteso su 1000 mq. Nessuno  dei dipendenti è rimasto ferito o intossicato per aver respirato le esalazioni di fumo. Sono state proprie le due impiegate che in quel momento erano al lavoro negli uffici a lanciare l’allarme al 115, uscendo subito dall’immobile.

(servizio aggiornato alle 17.10)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X