facebook rss

Un unico test per Covid e influenza:
l’idea di un’azienda anconetana

IL RILEVATORE di Innoliving sarà disponibile da ottobre. La doppia diagnosi è dovuta alla struttura dello stick che è composta di due vani-contenitori nei quali va versato il reagente dopo averlo miscelato con il muco prelevato dalle cavità naso-faringee
Print Friendly, PDF & Email

 

Un test per rilevare i casi di Covid 19 e di influenza di tipo A e B. E’ quanto progettato dall’azienda anconetana Innoliving che sta procedendo all’iscrizione del rilevatore al Ministero della Salute. Si basa sul tampone naso-faringeo e dà una risposta rapida che consente il rilevamento del virus in massimo 15 minuti dopo 24/48 ore dall’aver contratto l’infezione. Al tempo stesso si potrà conoscere se il paziente ha contratto l’influenza di tipo A o B. Questa doppia diagnosi è dovuta alla struttura dello stick che è composta di due vani-contenitori nei quali va versato il reagente dopo averlo miscelato con il muco prelevato dalle cavità naso-faringee. L’innovazione non è di poco conto e dà la possibilità di avere un doppio controllo: se non si è contratto il virus Covid 19 si potrebbe avere soltanto una semplice influenza. E’ un test che ha un’accuratezza di poco al di sotto del 100%. Dal punto di vista dei risultati pratici permette al paziente che si sottopone al test di scongiurare il periodo di quarantena. «Maggiore sicurezza dovuta al doppio riscontro e ai tempi rapidi di accertamento consentono un valore aggiunto importante – ha detto Mauro Bisci, presidente di Innoliving – e non ci risulta, al momento che siano stati presentati in Italia, prodotti simili. Con questo nuovo prodotto siamo fiduciosi di ripetere il successo del precedente test naso-faringeo che è in dotazione in oltre 300 strutture sanitarie in tutta Italia, compreso l’ospedale Sacco di Milano del professor Galli e molti altri ospedali. Pensiamo che possa rispondere alle esigenze screening, accorciare i tempi di preoccupazione di essere positivi e rendere meno pesante la lunghissima attesa della risposta attraverso altri dispositivi». Il prodotto è già certificato e ha superato i test di conformità ed ha tutti i requisiti ed è in corso l’iscrizione alla banca dati presso il Ministero della Salute. Andrà in consegna entro fine ottobre.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X