facebook rss

Elisa Bontempo alle finali
delle Olimpiadi della Filosofia

ANCONA - La studentessa del 5B del Savoia-Benincasa che ha una predilezione per il pensatore tedesco Hans Jonas, è salita sul secondo gradino sul podio regionale e il 28 aprile disputerà la gara nazionale sulla piattaforma Philolympia
Print Friendly, PDF & Email

Elisa Bontempo

 

 

Secondo posto alle selezioni regionali delle Olimpiadi di Filosofia per Elisa Bontempo, che il 28 aprile disputerà la finale nazionale, in rappresentanza delle Marche, insieme ad altri 40 studenti provenienti da tutta Italia. La prova si svolgerà in modalità online sulla piattaforma Philolympia. La giovane, che frequenta la 5B del Savoia-Benincasa è stata valutata da una Commissione regionale composta da docenti e da soci della Società Filosofica Italiana, designata dall’Ufficio Scolastico Regionale e alla fine ha ottenuto il secondo posto su un totale di 18 candidati all’interno della sezione A (Lingua Italiana). «Non mi aspettavo questo risultato, anche se ci speravo – racconta Elisa- ho scelto di analizzare un pensiero della filosofa Anna Arendt, fornendo una mia interpretazione personale che evidentemente è stata apprezzata dalla Commissione. Mi sono impegnata molto per le Olimpiadi della Filosofia, è la prima volta che partecipo e ringrazio la mia professoressa Lorella Meletti che mi ha seguito nella preparazione». Elisa, che ha una predilezione per il filosofo tedesco del ‘900 Hans Jonas, pensa di proseguire dopo il diploma con gli studi umanistici all’Università anche se sta ancora valutando diverse opzioni. «Ho amato da subito la Filosofia – sottolinea- in particolare i pensatori contemporanei». Le Olimpiadi di Filosofia sono rivolte agli studenti della scuola secondaria di secondo grado al fine di promuovere, incoraggiare e sostenere le potenzialità didattiche e formative di questa affascinante materia. Per ciascuna fase di Selezione (di Istituto, Regionale e Nazionale) e per entrambe le Sezioni, la Commissione esaminatrice assegna quattro tracce di diverso ambito (gnoseologico-teoretico, politico, etico, estetico), a partire da brani di filosofi. I partecipanti ne scelgono una, in modalità online. Nella produzione del saggio filosofico occorre curare i seguenti aspetti: problematizzazione, argomentazione, contestualizzazione, attualizzazione. La durata della prova è di quattro ore. Il programma dettagliato sarà pubblicato sul portale del Ministero dell’Istruzione, sul portale www.philolympia.org e sul sito www.sfi.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X