facebook rss

Manoscritti digitalizzati
di Palazzo Campana:
consultabili le prime schede

OSIMO - Si tratta di volumi di epoca compresa tra il XIV e il XVIII secolo. La campagna di catalogazione dei 16.000 volumi a stampa in Opac Sbn verrà terminata nel 2022
Print Friendly, PDF & Email

Un dettaglio miniato di un volume della biblioteca storica di Palazzo Campana

 

 

Prosegue incessante il progetto di valorizzazione e digitalizzazione del patrimonio della Biblioteca Storica dell’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente di Osimo, avviato da alcuni anni e finalizzato a garantire la massima accessibilità della collezione. Dopo l’avvio della campagna di catalogazione dei 16.000 volumi a stampa in Opac Sbn (che verrà terminata nel 2022) e la creazione della Biblioteca Digitale dove sono liberamente fruibili oltre 40 esemplari digitalizzati, si è proseguito con l’avvio del censimento del fondo manoscritti (n. 155 esemplari). La Biblioteca Storica Campana ha aderito a Manus OnLine, catalogo nazionale on line dei manoscritti conservati nelle biblioteche italiane pubbliche, ecclesiastiche e private, dell’Iccu – Istituto Centrale per il Catalogo Unico, strumento utile a ricercatori e studenti, indispensabile per favorire lo studio e la conoscenza del prezioso patrimonio conservato a Palazzo Campana. Sono state pubblicate le prime 30 schede descrittive dei manoscritti, cronologicamente compresi tra il XIV e il XVIII secolo, consultabili al link .La campagna di catalogazione sta già proseguendo con l’obiettivo di terminare il censimento entro il 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X