facebook rss

Covid, parto cesareo per la 30enne:
lei in Rianimazione, bimbo in incubatrice

ANCONA - L'équipe del Salesi ha deciso di far venire alla luce il figlio della donna di Teramo, positiva al virus, arrivata alla 33esima settimana di gestazione. E' in prognosi riservata. Il piccolo, del peso di circa un chilo, è in Terapia intensiva neonatale
Print Friendly, PDF & Email

L’ingresso del Salesi (Archivio)

E’ stato eseguito nel pomeriggio di ieri, al Salesi di Ancona, il parto cesareo alla ragazza 30enne, incinta alla 33esima settimana, arrivata lunedì notte da Teramo, a seguito dell’aggravamento del quadro clinico dovuto a un’insufficienza respiratoria correlata al Covid.
Il bimbo, un maschietto del peso di circa 1 chilo, si trova nel reparto di Terapia intensiva neonatale dove resterà sotto osservazione, in incubatrice.
La giovane mamma, positiva e non vaccinata, dopo l’operazione effettuata in anestesia generale, è stata invece riportata intubata in Rianimazione pediatrica dove si trova purtroppo ancora in gravi condizioni.
L’intervento è stato effettuato d’urgenza dall’équipe medica diretta dal primario di Ostetricia e Ginecologia, Andrea Ciavattini.
La decisione era stata presa nella mattinata di ieri a seguito di un progressivo peggioramento delle condizioni cliniche della paziente decidendo di procedere con il parto con taglio cesareo.

Incinta con il Covid: 30enne grave al Salesi

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X