facebook rss

Vuole abbracciarla ma lei si rifiuta:
16enne presa a pugni nel bar

SASSOFERRATO - I poliziotti del Commissariato di Fabriano hanno immediatamente avviato le indagini risalendo alla donna che ha aggredito la minorenne, denunciandola
Print Friendly, PDF & Email

Gli agenti delle volanti del Commissariato di Fabriano (Archivio)

Ha picchiato barbaramente e selvaggiamente una ragazzina di appena 16 anni.
La violenza è avvenuta all’interno di un bar a Sassoferrato ma i poliziotti del Commissariato di Fabriano, immediatamente dopo aver saputo quanto accaduto, hanno individuato e denunciato la responsabile. Si tratta di una 30enne del posto, accusata del reato di lesioni personali.
Grazie alle testimonianze delle persone presenti nel locale e dalla visione delle immagini delle telecamere interne, i poliziotti hanno accertato che la giovane vittima, mentre stava comprando delle caramelle all’interno del locale, è stata aggredita senza alcun motivo dalla 30enne di Sassoferrato che l’ha picchiata selvaggiamente davanti agli occhi attoniti dei presenti.
L’unica colpa della vittima, sarebbe stata quella di non aver dato confidenza alla donna che, a tutti i costi, la voleva abbracciare probabilmente per averla confusa con un’altra persona.
Dopo averle negato il ‘contatto’, la 16enne si è vista letteralmente piombare addosso la donna che l’ha afferrata per i capelli e scaraventata a terra, per poi salirle sopra a cavalcioni mentre la colpiva al volto e nella parte superiore del corpo.
A fatica le persone presenti nel locale sono riuscite a trascinare via l’assalitrice che, probabilmente alterata per aver bevuto alcolici, non voleva sentire ragioni e si dimenava in modo incontrollato mentre, letteralmente di peso, le persone la trascinavano fuori del locale.
La 30enne, già nota alle Forze dell’Ordine per episodi analoghi, è stata quindi denunciata per le lesioni procurate alla ragazza, refertate con 15 giorni di prognosi dal personale medico dell’ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X