facebook rss

Acquista un bancale di pellet, paga
ma non riceve la merce: una denuncia

TRUFFE - La vittima, un 54enne di Cupramontana, si è rivolto ai carabinieri che sono risaliti all'autore del raggiro online. A Cerreto D'Esi invece sono stati deferiti all'autorità giudiziaria un 31enne e un 24enne, riusciti a farsi versare dal venditore 38enne su una carta prepagata il denaro per l'acquisto del motorino da loro comperato
Print Friendly, PDF & Email

 

I Carabinieri della compagnia di Fabriano hanno scoperto due truffe negli ultimi giorni. La prima ha visto come vittima un 54enne di Cupramontana. Quest’ultimo, complice il particolare periodo storico, cercava del pellet per la propria stufa on line. In un sito specializzato si è imbattuto in un sito con un’offerta molto conveniente. Il bancale, infatti, costava 500 euro. L’uomo, dopo veloce trattativa, ha effettuato il pagamento sulla Postepay ma della titolare di quell’annuncio, si sono perse subito le tracce. Al 54enne non è rimasto che rivolgersi ai carabinieri di Cupramontana per svolgere denuncia e dopo lunghi indagini informatiche, una 26enne di Caserta, è stato denunciata per truffa.

I carabinieri di Cerreto d’Esi, invece, hanno denunciato due uomini per truffa in concorso. Sono un trentunenne nato in Moldavia e residente in Lombardia e un lombardo di 24 anni. Vittima un trentottenne di Cerreto d’Esi. Quest’ ultimo ha messo in vendita in un sito online il proprio motorino. I due lo hanno contattato e dopo veloce trattativa, con artifici e raggiri, pressando per terminare in pochi minuti l’operazione, ha indotto il giovane residente di Cerreto d’Esi a recarsi in uno sportello automatico per ricevere il pagamento di 1000 euro. Purtroppo, però, quel pagamento non è mai arrivato in quanto il 38enne invece di ricevere quella cifra l’ha versata sulla prepagata dei due di cui si sono subito perse le tracce. Quando si è accorto di avere mille euro in meno sul conto si è recato presso i carabinieri della stazione locale di Cerreto d’Esi e dopo indagini informatiche che i militari hanno identificato i due e li hanno denunciati per truffa in concorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X