facebook rss

Scivola dopo un malore nell’orto
e resta incastrato a 86 anni
tra un albero e il capanno attrezzi

OSIMO - Intorno alle 12.30 l'anziano stava lavorando sulla terra del suo casolare in via di Jesi, quando è successo l'incidente. Non vedendolo rientrare per pranzo la cognata ha fatto scattare i soccorsi: i vigili del fuoco l'hanno liberato l'anziano dalla trappola e l'eliambulanza l'ha trasferito per accertamenti all'ospedale di Torrette
Print Friendly, PDF & Email

L’eliambulanza Icaro

 

Avverte un malore mentre sta lavorando nel suo orto. Cerca di chiedere aiuto ma perdendo l’equilibrio nella corsa verso casa, scivola e resta incastrato tra un albero e il capanno degli attrezzi. Una task force di soccorritori ha aiutato l’86enne di Osimo che abita in un casolare di campagna in via di Jesi nell’area di Casette di Rinaldo, a districarsi da quella morsa per consegnarlo alle cure dell’equipaggio dell’eliambulanza nel frattempo era atterrata sul campo. A lanciare l’allarme la cognata dell’anziano che non vendendo rientrare a casa per l’ora di pranzo, intorno alle 12.30 di oggi, l’ha cercato nell’orto trovandolo in stato confusionale, incastrato tra la pianta e la baracca. Per liberarlo, oltre ai mezzi del 118, è stato necessario anche l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di San Sabino, che ha provveduto a tagliare una parete del capanno mentre l’uomo, abbastanza tranquillo, cominciava a riprendersi. Per accertamenti il pensionato è stato, comunque, trasferito a bordo dell’elisoccorso all’ospedale regionale di Torrette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X