facebook rss

Rapina in casa al Cardeto:
60enne legato con lo scotch
portati via 1.500 euro

ANCONA - Sul posto le Volanti, squadra Mobile, Scientifica e 118. L'uomo, un impiegato, è stato trasportato a Torrette
Print Friendly, PDF & Email

Una Volante della polizia (Archivio)

Intorno alle 20.30 di stasera, si è verificata una rapina in un appartamento di un condominio in via Cardeto, al civico 58.
Due persone, con giubbotto catarifrangente e mascherina sul viso, hanno suonato al campanello dell’abitazione e, una volta che il padrone di casa, E.P. le iniziali, 60enne impiegato di banca, ha aperto, questi sono entrati.
Una volta dentro l’appartamento, i malviventi lo hanno subito immobilizzato legandogli le mani con lo scotch dopodiché lo hanno costretto a farsi dire dove teneva il denaro, riuscendo quindi a portare circa 1.500 euro.
L’uomo, con la forza, sarebbe stato successivamente chiuso all’interno di una stanza.
Da appurare se i malviventi fossero armati. Nella concitazione di quei momenti, il 61enne non è stato in grado di confermarlo anche se sembrerebbe che avessero qualcosa in mano.
Una volta allontanatisi, l’uomo è riuscito subito a liberarsi e a chiamare il numero unico di emergenza 112.
La squadra Volante, la squadra Mobile e la polizia Scientifica sono intervenute immediatamente sul posto per ricostruire il fatto e per gli accertamenti di competenza.
L’uomo, provato ma in buone condizioni, è stato precauzionalmente affidato alle cure del personale sanitario del 118 e portato al pronto soccorso di Torrette a seguito di alcune lievi lesioni riportate nella colluttazione coi malviventi.
Le indagini sono tuttora in corso.
«E’ doveroso ricordare – ha reso noto la questura – di non aprire a persone non note, non riconoscibili o camuffate. La stessa questura consiglia di non divulgare a sconosciuti i propri dati o informazioni sulle proprie abitudini, nonché, di non tenere oggetti di valore in casa».

al. big.

(Aggiornato alle 23.26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X