facebook rss

Sferisterio, fumata grigia per Cavalli
Riunione con mezzo Cda
ma la Lega vuole Lucia Chiatti

MACERATA - Incontro ieri pomeriggio nella sala giunta della Provincia, il sindaco, ammalato, si è collegato da remoto: presenti tre consiglieri di amministrazione dell'associazione. Lunedì il Cda che forse sarà (finalmente) decisivo per la nomina del sovrintendente
Print Friendly, PDF & Email

DSC_0643-650x434

Il commercialista pesarese Flavio Cavalli ieri sera all’uscita dal palazzo della Provincia di Macerata (foto Fabio Falcioni)

di Luca Patrassi

Non ha ancora tutti i colpi di scena necessari, nel senso che alcuni ancora ne mancherebbero all’appello, ma il percorso che porterà prima o poi il consiglio di amministrazione dell’associazione Sferisterio alla nomina del sovrintendente che guiderà l’arena maceratese per i prossimi due anni, ha molti degli ingredienti necessari per una fiction . Ieri l’ennesima puntata. In mattinata si era diffusa la voce, si direbbe anche abbastanza autorevole, secondo la quale si stava andando verso l’ennesima spaccatura sulla scelta.

DSC_0646-325x217

Flavio Cavalli ora è il favorito per il ruolo di sovrintendente

Da una parte alcuni consiglieri di amministrazione, sicuramente un paio, schieratissimi nel sostenere l’ipotesi legata alla nomina del commercialista pesarese Flavio Cavalli, anche come logica prosecuzione della selezione fatta con l’indicazione di una terna poi “gambizzata” nella prima scelta, dall’altra alcuni altri che continuano ad evocare una marcia indietro rispetto ai nomi emersi dal bando con una scelta indirizzata verso il teatro Pergolesi di Jesi, una collaborazione con la struttura jesina, se non direttamente una collaborazione con la direttrice generale di quel teatro Lucia Chiatti.

Ieri pomeriggio si è svolto un qualcosa, ed anche nella definizione di quello che è avvenuto ieri pomeriggio non c’è intesa: c’è chi parla di riunione, chi di proseguimento di istruttoria. Di sicuro, attorno alle 17 si è svolta un incontro che ha visto presenti il commercialista pesarese Cavalli ed i consiglieri di amministrazione dell’associazione Sferisterio Gabriella Almanza Ciotti, Filippo Olivelli e Giuseppe Rivetti, da remoto si è collegato il sindaco Sandro Parcaroli, trattenuto a letto pare da una sindrome influenzali. Non altri, non si sa se erano assenti perchè non invitati o per scelta.

Bene, esito dell’incontro? Secondo fonti ufficiali nulla di definito anche se al commercialista pesarese sarebbero state chieste tra l’altro garanzie sulla sua presenza a Macerata. Interrogativo che evidentemente non era posto dal bando tra i requisiti e deve essere stato omesso nel primo colloquio avvenuto con i tre candidati scelti dopo la prima selezione. Se ne dedurrebbe che se Cavalli avesse dato la disponibilità alla presenza (del resto uno chiede di fare il sovrintendente senza mettere in conto di essere presente?) lunedì prossimo verrebbe nominato sovrintendente. A meno che il problema, per qualcuno, possa essere invece esattamente quello della presenza con l’impossibilità cioè di andare avanti secondo gli schemi in voga ad oggi, per capirsi con quelli che, a distanza di tre mesi dal sipario sulla stagione lirica 2022, non hanno ancora consentito di conoscere il bilancio consuntivo

. La Lega e vari esponenti dei gruppi Civici insistono con la posizione a sostegno dell’ipotesi jesina con Lucia Chiatti. Il Consiglio è convocato per lunedì prossimo, è la terza seduta convocata con all’ordine del giorno la questione della nomina del sovrintendente e le posizioni non sembrano ancora essere univoche. Peraltro oggi il sindaco era assente perchè ammalato e dunque c’è il rischio di un ulteriore rinvio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X