facebook rss

Droga nel reggiseno per 80mila euro
destinata alla piazza di Ancona
Erano i “Compiti delle vacanze”

ANCONA - Due le persone arrestate dalla polizia. Trovate con cocaina e eroina, sarebbero state spacciate per le feste di Natale e Capodanno. Tagliate, sarebbero arrivate a pesare un chilo
Print Friendly, PDF & Email

Lo stupefacente sequestrato dai poliziotti Antidroga della Squadra Mobile

La droga per il Natale e Capodanno ad Ancona, arrivava in treno da Roma.
Vanta due arresti e il sequestro di 4 etti e mezzo tra cocaina e eroina, l’operazione svolta dai poliziotti dell’Antidroga della Squadra Mobile, conclusasi dopo una serie di minuziosi appostamenti notturni e diurni in città.
In manette sono finiti un ucraino di 24 anni e una tunisina 32enne.
Da giorni gli investigatori della Squadra Mobile stavano indagando sul giovane ucraino residente al Piano, che riceveva lo stupefacente da una spacciatrice tunisina proveniente da Roma che, per l’occasione, percorreva la tratta ferroviaria Roma-Ancona.
Dopo l’ennesimo mirato servizio di appostamento svolto alla stazione ferroviaria, gli agenti dell’Antidroga hanno individuato i due dopo che la donna, scesa dal treno, era salita a bordo della Nissan del 24enne. Per rendersi irriconoscibile ad eventuali telecamere, indossava una parrucca.
Partiti, sono stati seguiti dalle auto civetta dei poliziotti. Lungo via De Gasperi, i due stranieri hanno però avuto il sospetto di essere pedinati tentando una fuga risultata inutile poiché la polizia, in pochi istanti, è riuscita a bloccarli.

Uno dei foglietti sequestrati dall’Antidroga della Squadra Mobile

La tunisina e l’ucraino si sono subito chiusi in macchina con le sicure, cercando in questo modo di evitare il controllo Gli agenti sono però riusciti ugualmente ad aprire gli sportelli e a far scendere gli occupanti per un controllo.
Iniziata la perquisizione sulla tunisina, da parte delle poliziotte, nelle coppe del reggiseno della donna sono stati trovati due involucri: uno contenente circa un etto e mezzo di cocaina e l’altro contenete circa 3 etti di eroina. Inoltre, sono stati rinvenuti anche 2 fogli scritti a penna e in uno era riportata la frase: “Compiti delle vacanze”, con indicati cifre e pesi compatibili con i quantitativi di stupefacente trovati e nell’ordine di circa 80mila euro.
Infatti, lo stupefacente sequestrato, di altissima purezza, nell’ordine dell’80/90%, una volta tagliato, avrebbe raggiunto il peso di oltre 1 chilo che, nel mercato locale, avrebbe fruttato appunto circa 80mila euro.
Entrambi sono stati quindi arrestati in concorso di reato e, su disposizione della procura della Repubblica di Ancona, rinchiusi rispettivamente nel carcere di Montacuto e di quello femminile di Villa Fastiggi. Per entrambi gli arresti sono stati convalidati dal giudice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X